Brasile, possibile epidemia di dengue

RIO – 15 gennaio 2020 – Gli Stati del Brasile nord-orientale e  del sud-est, potrebbero essere soggette ad un’epidemia di Dengue a partire dal mese di  marzo. Questo è quanto riportato da un’Ansa. «La dengue è una malattia stagionale e il quadro è dinamico e potrebbe cambiare in breve tempo, ma, al momento, sono in allerta i nove Stati del Nordest e le regioni del Sud-Est con una grande popolazione che non è stata interessata dal fenomeno nel 2019», ha detto al sito G1 il portavoce del dicastero, Rodrigo Said. L’anno scorso, il Brasile ha riportato 1.544.987 casi di dengue, con 782 decessi, con un aumento del 488% rispetto al 2018, un anno considerato atipico dal ministero. Il 2017 e il 2018 sono stati anni con pochi casi di dengue rispetto al 2015 e al 2016. La dengue viene trasmessa da quattro sierotipi di virus: sierotipo 1, 2, 3 e 4, tutti circolanti in Brasile. L’intensità della circolazione di questi sierotipi si alterna di volta in volta in tutto il Paese. I focolai di dengue di solito si verificano, secondo Said, quando si ha un cambiamento nella circolazione del tipo di virus. (ANSA). 

Vedi Anche

Presidente della Camera Fico

Elezioni del Presidente della Repubblica: fumata nera

Si è conclusa la prima giornata di voto per le elezioni del Presidente della Repubblica …