Radio Italia Ora, al via la maratona di 45 ore con Laura Pausini. Foto degli artisti e palinsesto.

di Wendy Rodrguez

Laura Pausini abre las 45 horas consecutivas de Radio Italia NOW, el evento extraordinario con los grandes italianos al mando de la radio: “Apoyo a los trabajadores del mundo del espectáculo, sin los cuales no existiríamos”. Baglioni celebra 35 años de La vita è ora, Tiziano Ferro vuelve a sus orígenes como orador durante una hora y Morandi sorprende con una selección de música de la nueva escena musical.

El increíble maratón de Radio Italia ORA comenzó con Laura Pausini, que durante todo el fin de semana verá a 45 grandes nombres de los protagonistas de la música italiana del programa como oradores, durante una hora cada uno: una fotografía real de la música de hoy, huérfana de conciertos pero no de gran creatividad. Las selecciones musicales propuestas por los artistas son realmente sorprendentes: caras históricas que eligen la música de la nueva escena musical, raperos que eligen las canciones que hicieron historia, y luego muchas anécdotas curiosas, pero también sesiones improvisadas e invitadas excepcionales. Un evento único e imperdible deseado y promovido por Radio Italia para comenzar de nuevo con un nuevo aspecto, un logotipo lleno de energía y todos los colores de la música italiana. La primera artista en inaugurar la maratón es Laura Pausini, quien elige una lista de reproducción con todas las canciones que los grandes autores de música italiana han escrito para ella. Dentro de su espacio, la artista aprovecha la oportunidad para entrar en campo nuevamente con un llamamiento para reiterar la necesidad de los trabajadores del mundo del espectáculo, y puedan tener el apoyo del gobierno italiano después de la emergencia de Covid-19: “es un momento difícil , pero todos recordamos a quienes tienen que decidir que Italia tiene un grupo muy grande de personas trabajando en conciertos, y que en este momento está experimentando esta crisis más fuertemente. Los cantantes somos tan cercanos a ellos como podemos, pero nuestro gobierno debe reconocerles absolutamente como trabajadores, no pueden olvidarlos “, dice la artista italiana más querida en el mundo. “Cuando mis colegas y yo hicimos un llamamiento para ser los portavoces de estos trabajadores, muchas personas, y por lo tanto tal vez también el gobierno, pensaron que estaba dirigido a la protección de nosotros los artistas, pero este no es el caso en absoluto. Los trabajadores del programa son cientos de miles de personas, que realizan trabajos complicados y exigentes que nunca se ven, pero sin los cuales sería imposible escuchar música y asistir a un concierto. Extrañaremos mucho los eventos de este verano, pero estoy seguro de que todos volveremos pronto y será como si nunca nos hubiéramos dejado el uno al otro ”, concluye la cantante positivamente. El programa continuó con la HORA de Claudio Baglioni, que contó exclusivamente la historia del álbum “La vida es ahora”, la más vendida en Italia 35 años después de su publicación. Y Tiziano Ferro, quien desde Los Ángeles se entretuvo con las canciones que más influyeron en su carrera artística, comenzó como un adolescente solo como locutor de radio: desde Gianna Nannini a Mango, desde Sottotono a Dalla hasta Giorgia y Jovanotti, protagonista con él del verano con “Baila para mí”. Luego, el micrófono se pasó a Gianni Morandi, quien de manera sorprendente y generosa presentó su lista de reproducción del nuevo compositor: de Calcuta a Levante, de Brunori sas a María Antonieta, de Coez a Motta. El horario de Radio Italia ORA continuará en las próximas horas:

Laura Pausini apre le 45 ore consecutive di Radio Italia ORA, l’evento straordinario con i big italiani al comando della radio : “Sostegno alle maestranze dello spettacolo, senza le quali noi non esisteremmo”. Baglioni celebra i 35 anni de La vita è adesso, Tiziano Ferro per un’ora torna alle sue origini di speaker e Morandi sorprende con una selezione della musica della nuova scena musicale.

È iniziata con Laura Pausini l’incredibile maratona Radio Italia ORA, che per tutto il weekend vedrà 45 big della musica italiana protagonisti del palinsesto nelle vesti di speaker, per un’ora ciascuno: una vera e propria fotografia della musica di oggi, orfana dei concerti ma non di una grandissima creatività. Sono davvero sorprendenti le selezioni musicali proposte dagli artisti: volti storici che scelgono la musica della nuova scena musicale, rapper che scelgono le canzoni che hanno fatto la storia, e poi tantissimi aneddoti curiosi, ma anche session improvvisate e ospiti d’eccezione. Un evento unico e imperdibile voluto e promosso da Radio Italia per ricominciare con una nuova veste, un logo pieno di energia e tutti i colori della musica italiana. La prima artista a inaugurare la maratona è Laura Pausini, che sceglie una playlist con tutti i brani che i grandi autori della musica italiana hanno scritto per lei. All’interno del suo spazio l’artista coglie l’occasione per scendere nuovamente in campo con un appello per ribadire la necessità dei lavoratori dello spettacolo di avere il sostegno del Governo italiano a seguito dell’emergenza Covid-19: “è un momento difficile, ma stiamo tutti ricordando a chi deve decidere che l’Italia ha un grandissimo gruppo di persone che lavora nei concerti, e che in questo momento sta vivendo questa crisi in maniera più forte. Noi cantanti siamo vicini a loro come possiamo, ma il nostro Governo deve assolutamente riconoscerli come lavoratori, non può dimenticarsene” dichiara l’artista italiana più amata nel mondo. “Quando io e miei colleghi abbiamo fatto un appello per essere i portavoce di questi lavoratori, molte persone – e quindi forse anche il Governo – hanno pensato che fosse rivolto alla tutela di noi artisti, ma non è assolutamente così. Le maestranze dello spettacolo sono centinaia di migliaia di persone, che fanno un lavoro complicato e impegnativo che non si vede mai, ma senza i quali ascoltare la musica e assistere a un concerto sarebbe impossibile. Gli eventi di quest’estate ci mancheranno tantissimo, ma sono sicura che torneremo presto tutti insieme e sarà come se non ci fossimo mai lasciati” conclude positiva la cantante. Il palinsesto ha proseguito con l’ORA di Claudio Baglioni, che ha raccontato in esclusiva la storia dell’album “La vita è adesso”, il più venduto di sempre in Italia a 35 anni dalla sua pubblicazione. E  Tiziano Ferro, che da Los Angeles ha intrattenuto con i brani che più hanno influenzato il suo percorso artistico, partito da adolescente proprio come speaker radiofonico: da Gianna Nannini a Mango, dai Sottotono a Dalla fino ad arrivare a Giorgia e Jovanotti, protagonista con lui dell’estate con “Balla per me”. Il microfono è passato poi a Gianni Morandi, che a sorpresa e con grande generosità ha presentato una sua playlist del nuovo cantautorato: da Calcutta a Levante, da Brunori sas a Maria Antonietta, da Coez a Motta. Il palinsesto di Radio Italia ORA proseguirà così nelle prossime ore:

 

 

Vedi Anche

Mohicani

Boomdabash, Baby K, Mohicani. L’estate è arrivata

Mohicani, il tormentone dell’estate 2021, un successo annunciato che ricorda la Gozadera Milano, 22 giugno …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi