Le ricette di Olga: tonno sott’olio fatto in casa

Una ricetta semplice e genuina

Roccagloriosa- 08.10.2022- Il tonno sott’olio è un elemento sempre presente sulle nostre tavole e nelle nostre dispense, si può cucinare in diversi modi, con la pasta, sulla pizza, con i fagioli, ma avete mai provato a farlo in casa? Non è difficile come può sembrare, inoltre in questo modo sappiamo esattamente il prodotto che andremo a consumare, un prodotto naturale e privo di conservanti o coloranti.

Le proporzioni sono semplici, per ogni chilo di pesce bisogna calcolare 80 grammi di sale, io lo preparo così:

ingredienti:

1 kg di tonno fresco (eviscerato, senza testa e coda)

80 g di sale

Olio extravergine d’oliva q.b.

Qualche foglia di alloro e salvia

Procedimento:

Pulite il pesce, eliminando la testa, la coda e le viscere, se preferite potrete acquistare il tonno già pulito, fatto questo passaggio sciacquate bene sotto l’acqua corrente, dopo di che riempite una bacinella di acqua e immergete il tonno, lasciatelo per una ventina di minuti dopo di che sciacquate di nuovo.

A questo punto mettete il tonno in una pentola, ricoprite di acqua e salate, il pesce dovrà essere coperto da tre dita di acqua, aggiungete qualche foglia di alloro e fate bollire per tre ore.  Trascorso il tempo di cottura scolate ed eliminate accuratamente tutta la pelle, dividete in 2 pezzi il pesce, eliminate la lisca centrale ed eventuali altre spine. Ponete un canovaccio su di un vassoio, disponete i filetti pulitissimi del tonno, coprite con un altro canovaccio e lasciate riposare per 7-8ore al fresco.

Mettete i filetti di tonno in un barattolo di vetro, aggiungete l’olio d’oliva lentamente, in modo che il tonno lo possa assorbire, aggiungete una foglia di salvia prima di chiudere i barattoli, o aromatizzate con tutto ciò che più vi piace: aglio, peperoncino, ginepro, erbe ecc.

Collocate dei canovacci in una pentola capiente e sistemate tutti i vasetti in piedi, coprite con dell’acqua ed accendete la fiamma, i barattoli dovranno bollire 20 minuti (calcolate il tempo da quando l’acqua inizia a bollire, questo per creare il sottovuoto) poi li lasciate raffreddare nella pentola.

Potrete usare il vostro tonno per tutte le ricette che preferite, una volta aperto però ricordate di conservarlo in frigo e come sempre buon appetito!

Attiva le newsletter per rimanere sempre aggiornato.

Vedi Anche

Europa e Conference League, i risultati delle partite

Tornano la UEFA Europa League e la UEFA Europa Conference League, con le partite d’andata …

×