Gerry Scotti: ho visto in faccia il Coronavirus – Gerry Scotti: vi el Coronavirus en la cara

Il celebre presentatore di Mediaset è stato dimesso lunedì dall’Istituto clinico Humanitas di Rozzano, dove era stato ricoverato per Covid19. Ora lo showman vuole far conoscere a tutti la sua esperienza nell’unità di terapia intensiva del reparto Covid19: 10 giorni di degenza, di cui 3 nell’anticamera della terapia intensiva e tanta paura. «Quando mi hanno detto che mi ricoveravano sono diventato verde, ho sudato freddo. – ha dichiarato Gerry Scotti in una lunga intervista al Corriere della Sera – Io li vedevo tutti, vedevo 24 persone immobili, intubate, come nei film di fantascienza».

Gerry Scotti: la diagnosi, il ricovero, il reparto

Dopo la positività al tampone, il frontman della tv generalista si è affidato alle cure del Covid Center dell’Humanitas, fino al ricovero per dei valori fuori norma. “In quel momento – ha spiegato Gerry Scotti – ero già nell’unità intensiva, perché quando entri nel pronto soccorso del Covid Center non c’è l’area rinfresco, l’area macchinette, l’area vogliamoci bene: si apre una porta e da lì in poi vedi tutto quello che hai visto nei peggiori telegiornali della tua vita”. L’ha definita “la sliding door della vita di tantissime persone”, il presentatore de Il Milionario, quella porta che dall’anticamera della terapia intensiva porta direttamente all’ultimo e più invasivo stadio di cura: l’intubazione. “Io li vedevo tutti, – ha detto – vedevo 24 persone immobili, intubate, come nei film di fantascienza. Pregavo per loro invece che pregare per me». Dal canto suo, il testimonial del noto riso è arrivato “solo” a dover indossare il casco per alcune ore al giorno, “l’ultimo step indolore della terapia prima che ti intubino”. Lo showman ha anche dichiarato di aver trovato una solidarietà incredibile tra pazienti, un’instancabile presenza e dedizione di tutto il personale sanitario e dei negazionisti dice: “Bisogna prenderli e lasciarli in quella stanzina un’ora. Sicuro che cambiano idea».

 

El célebre presentador de Mediaset fue dado de alta el lunes del Instituto Clínico Humanitas de Rozzano, donde había sido hospitalizado por Covid19. Ahora el showman quiere que todos conozcan su experiencia en la unidad de cuidados intensivos del pabellón Covid19: 10 días de internación, 3 de los cuales en la antesala de los cuidados intensivos y mucho miedo. “Cuando me dijeron que me estaban hospitalizando, me puse verde, estaba sudando frío. – declaró Gerry Scotti en una larga entrevista con el Corriere della Sera – Los vi a todos, vi a 24 personas inmóviles, intubadas, como en las películas de ciencia ficción».

Gerry Scotti: el diagnóstico, la hospitalización, la sala

Tras el hisopo positivo, el frontman de la TV generalista se encomendó al cuidado del Centro Covid de Humanitas, hasta que fue hospitalizado por valores fuera de la norma. “En ese momento – explicó Gerry Scotti – yo ya estaba en la unidad intensiva, porque cuando ingresas a la sala de emergencias del Covid Center no hay área de avituallamiento, área de máquinas expendedoras, área de amémonos: se abre una puerta y de ahí en adelante ves todo lo que has visto en el peor telediario de tu vida ”. El presentador de Il Millionario la definió como “la Sliding door de la vida de muchas personas”, la puerta que conduce desde la antesala de cuidados intensivos directamente a la última y más invasiva etapa del tratamiento: la intubación. “Los vi a todos, – dijo – vi a 24 personas inmóviles, intubadas, como en las películas de ciencia ficción. Recé por ellos en lugar de orar por mí”. El suyo, el testimonio del conocido arroz llegó “sólo” para tener que usar un casco durante unas horas al día, “el último paso indoloro de la terapia antes de intubar”. El showman también afirmó que encontró una increíble solidaridad entre los pacientes, una incansable presencia y dedicación de ti Todo el personal de salud y a los negacionistas les dice: “Tenemos que llevarlos y dejarlos en ese cuartito por una hora. Seguro que cambian de opinión”.

 

Vedi Anche

green pass lavoratori 15 ottobre

Dal 15 ottobre obbligo green pass per qualsiasi lavoratore

Dalla pubblica amministrazione alle aziende private, dai liberi professionisti alle partite iva, il nuovo decreto …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi