presidente argentino - Pedro Castill elezioni Perù
Dal profilo Twitter del presidente argentino Alberto Fernandez

Altra bacchettata per Fernandez: Castillo non è ancora presidente

Il presidente argentino Alberto Fernández si è congratulato ieri con Castillo “nuovo presidente del Perù”, ma il ministero degli esteri peruviano manda una nota di protesta.

Lima, 11 giugno 2021 – Solo un giorno prima si era dovuto scusare per la gaffe in conferenza stampa in cui ha citato un rocker al posto di un poeta, per di più affermando che i brasiliani discendono dalle scimmie (suscitando grosse critiche), oggi il presidente argentino Alberto Fernández è stato nuovamente richiamato all’ordine perché tramite social si è congratulato con il leader di Peru Libre, Pedro Castillo, candidato alla presidenza del Perù, definendolo il nuovo presidente eletto. La realtà è però che nonostante si sia giunti al 100% degli spogli, con Castillo in vantaggio su Fujimori, non è ancora stato ufficializzato chi sia il vincitore delle elezioni. Il risultato delle elezioni sarà annunciato dal Tribunale nazionale elettorale (Jne) solo dopo l’esame dei voti contestati e dei ricorsi riguardanti irregolarità presentati dai partiti dei due candidati.

Il messaggio non è passato inosservato alle autorità peruviane che tramite il ministero degli Esteri peruviano hanno fatto pervenire una nota di protesta all’ambasciatore argentino in Perù. «Vista l’iniziativa del presidente Alberto Fernández, il governo del Perù – si legge in un comunicato – si è visto obbligato a consegnare una nota di protesta all’ambasciatore argentino in cui si ricorda che i risultati finali delle elezioni generali 2021 non sono ancora stati ufficializzati dalle autorità elettorali del nostro Paese». 

Otro regaño para Fernández: Castillo aún no es presidente

El presidente argentino, Alberto Fernández, felicitó ayer a Castillo como “nuevo presidente del Perú”, pero la Cancillería peruana envía una nota de protesta.

Lima, 11 de junio de 2021.- Apenas un día antes tuvo que disculparse por la metedura de pata en una conferencia de prensa en la que citó a un rockero en lugar de un poeta, y afirmó que los brasileños descienden de monos (lo que provocó grandes críticas), hoy el presidente argentino Alberto Fernández volvió a ser llamado al orden porque en las redes sociales felicitó al líder de Perú Libre, Pedro Castillo, candidato ala presidencia de Perú, llamándolo “el nuevo presidente electo”.

Sin embargo, la realidad es que a pesar de que se ha alcanzado el 100% del escrutinio, con Castillo por delante de Fujimori, aún no se ha oficialado quién es el ganador de las elecciones. El resultado de las elecciones será anunciado por el Tribunal Nacional Electoral (JNE) sólo después del examen de los votos impugnados y los recursos de apelación relativos a irregularidades presentadas por los partidos de los dos candidatos.

El mensaje no pasó desapercibido para las autoridades peruanas, que enviaron una nota de protesta al embajador argentino en Perú a través de la Cancillería peruana. “Ante la iniciativa del presidente Alberto Fernández, el Gobierno del Perú – dice en un comunicado – se vio obligado a entregar una nota de protesta al embajador argentino en la que recuerda que los resultados finales de las elecciones generales de 2021 aún no han sido oficializados por las autoridades electorales de nuestro país”.

Vedi Anche

Argentina Paz Fernandez

Gaffe del presidente argentino: cita il poeta Paz, ma la frase è di un rocker

È stato costretto a scusarsi sul suo profilo Twitter, Alberto Fernandez, presidente dell’Argentina, a causa …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi