chiara_ferragni_in_ciabatte_e_calzini
ph Radio 101

Ferragni, ciabatte e calzini bianchi: lei può, noi no

Posso anch’io…no tu no! Va bene essere trasgressivi e rompere i tabù, però tutto ha un limite.

Di Paola Battaglia

Milano, 11 giugno 2021 – Vi svelo un segreto, lei, Chiara Ferragni è un genio del marketing e del personal branding, sa come muoversi e far parlare di sé, è una maestra in questo e lo fa benissimo, una donna con qualità manageriali da cui possiamo solo imparare, ma non credo che lo trovasse davvero esteticamente bello e cool, almeno lo spero!

Sì, certo sto parlando della foto che la ritrae con calzini bianchi, di spugna e ciabatte con fascione anni ’80.

Non discuto il ritorno di quella ciabatta, da mare o piscina, fosse solo per il ricordo nostalgico dell’infanzia in cui la faceva da padrona.

Per i più giovani, ricordo che a quel tempo l’infradito era un’immagine esotica proveniente dal Giappone (lì si, comunque discutibilmente, indossata con calzini, e con una certa maestria nel farlo conservando quel che basta di dignità), ma il calzino bianco noooo!!! Davvero nooo!!

Fidatevi vale ciò che abbiamo sempre detto dei turisti, tendenzialmente tedeschi, che noi italiani, paese dai tanti problemi, ma non quello di non eccellere nella moda e nel buon gusto, guardavamo con una motivata fatica epidermica, sono sempre quella cosa lì: una scelta di fashion da non fare anche se stai andando dal pescivendolo sotto casa a comprare le vongole veraci.

E tu che guardi Chiara e pensi, “ok l’ha fatto lei allora è cool, è una nuova tendenza”, fermati! Pensa un attimo alle parole sagge di Elio e le Storie tese: “Fossi figo, indosserei i vestiti trendy, che certe volte son dei capi orrendi, che a nessuno li rivendi”.

In conclusione, tu Chiara sei un genio, tutti parlano di questa tua scelta, obiettivo centrato!

Voi tutte che volete imitarla, fermatevi, riflette e pentitevi per il solo fatto di averla considerata una scelta percorribile!

Ferragni, zapatillas y calcetines blancos: ella puede, nosotros no

Por Paola Battaglia

Yo también puedo… ¡no, tu no!  Está bien ser transgresor y romper tabúes, pero todo tiene un límite.

Milán, 11 de junio de 2021 – Te diré un secreto, ella, Chiara Ferragni es una genio del marketing y la marca personal, sabe moverse y hacer que la gente hable de sí misma, es una maestra en esto y lo hace muy bien, una mujer con cualidades directivas de las que solo podemos aprender, pero no creo que realmente le haya parecido estéticamente bonita y genial, ¡al menos así lo espero!

Claro, estoy hablando de la foto de ella en calcetines blancos, de esponja, y zapatillas con paquete de los años 80.

No hablo de la devolución de esa zapatilla, del mar o de la piscina, aunque sólo sea por el recuerdo nostálgico de la infancia en la que fue el amo.

Para la generación más joven, recuerdo que en ese momento las chanclas eran una imagen exótico de Japón (allí, sin embargo, podría decirse, usado con calcetines, y con un cierto dominio de hacerlo conservando lo que es suficiente de dignidad), pero el calcetín blanco no!!! Realmente no!! 

Créan me vale lo que siempre hemos dicho sobre turistas, tendiendo a ser alemanes, que nosotros los italianos, un país con muchos problemas, pero no para sobresalir en la moda y el buen gusto, miramos con una fatiga epidérmica motivada, siempre están ahí: una elección de moda que no hacer incluso si vas a la pescadería debajo de la casa para comprar las almejas reales.

Y tu que miras a Chiara y piensas, “ok, ella lo hizo, entonces es genial, es una nueva tendencia“,¡detente! Piensa por un momento en las sabias palabras de Elio e le Storie tese: “Yo era cool, llevaba ropa de moda, que a veces son prendas horrendas, que nadie las compra”.

En conclusión, Chiara eres un genio, todo el mundo habla de tu elección, ¡objetivo conseguido!

¡Todos los que quieran imitarla, detenerse, reflexionar y arrepentirse por el hecho de que lo consideraron una opción viable!

Vedi Anche

San Siro, Rozzano, rapper

Rozzano vs San Siro: secondo round

Dal dissing per le strade di Rozzano a un incontro sul ring tra Rondo e …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi