Venezuela, riprese spedizioni di petrolio verso la Cina

Nonostante i problemi economici derivante dall’inflazione e i dubbi sul minimo salariale, il Venezuela continua a mantenere i suoi rapporti con la Cina nonostante le sanzioni degli Stati Uniti ed il forte rischio di incrinare ulteriormente i rapporti internazionali. Secondo quanto ha rivelato l’agenzia di stampa Reuters, le spedizioni di greggio venezuelano sono riuscite a raggiungere l’Asia. A quanto pare, dopo un anno di spedizioni clandestine in Asia a causa delle sanzioni statunitensi, il Venezuela ha ripreso le spedizioni dirette di petrolio in Cina. A confermare ciò, ci sono i dati di tracciamento delle navi Refinitiv Eikon e i documenti interni della Petróleos de Venezuela di proprietà statale, visti da Reuters.

Venezuela e i rapporti con la Cina

Come ricordato dall’agenzia di stampa Reuters, la China National Petroleum Corp e PetroChina, di proprietà statale, hanno smesso di caricare greggio nei porti venezuelani nell’agosto 2019 dopo che Washington ha esteso le sue sanzioni nel tentativo del presidente uscente, Donald Trump, di rimuovere dal potere il regime di Nicolás Maduro.

Tuttavia, nonostante questo scenario, le spedizioni in Malesia di petrolio greggio estratto da PDVSA sono recentemente proliferate. Dopo averli spediti dai porti venezuelani, viene effettuato un trasferimento di merci tra petroliere in mare. Le implicazioni di terze parti consentono alla maggior parte delle esportazioni di petrolio del Venezuela di continuare le esportazioni verso la Cina. A tal proposito, la Reuters l’ha riferito che un portavoce del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha detto che coloro che sono coinvolti nelle attività nel settore petrolifero venezuelano rischiano sanzioni.

Le esportazioni di petrolio

Secondo quanto è stato spiegato dalla Reuters, la prima spedizione di petrolio dal Venezuela alla Cina è stata di 1,8 milioni di barili di greggio ed è partita alla fine di agosto. Un’altra delle petroliere che sta scaricando greggio nel porto cinese di Bayuquan è la Warrior King. Inoltre, due grandi petroliere di proprietà di PetroChina hanno caricato greggio in Venezuela questo mese.

Tali informazioni sono state confermate con i programmi di esportazione di PDVSA, i documenti di spedizione dei dati Refinitiv Eikon. Inoltre, secondo uno dei documenti PDVSA tramite la Kyoto ci sarebbe stata un’altra spedizione di greggio ad inizio novembre.

 

Venezuela reanudó envíos de petróleo a China

A pesar de los problemas económicos derivados de la inflación y las dudas sobre el salario mínimo, Venezuela continúa manteniendo sus relaciones con China a pesar de las sanciones de Estados Unidos y el fuerte riesgo de quebrantar aún más las relaciones internacionales. Según la agencia de noticias Reuters, los envíos de crudo venezolano lograron llegar a Asia. Al parecer, después de un año de envíos clandestinos a Asia debido a las sanciones de Estados Unidos, Venezuela ha reanudado los envíos directos de petróleo a China. Para confirmarlo, están los datos de rastreo de los barcos Refinitiv Eikon y documentos internos de la estatal Petróleos de Venezuela, vistos por Reuters.

Venezuela y las relaciones con China

Como recordó la agencia de noticias Reuters, la estatal China National Petroleum Corp y PetroChina dejaron de cargar crudo en los puertos venezolanos en agosto de 2019 después de que Washington extendiera sus sanciones en un intento del presidente saliente, Donald Trump, para sacar del poder al régimen de Nicolás Maduro.

Sin embargo, a pesar de este escenario, recientemente han proliferado los envíos de crudo extraído de PDVSA a Malasia. Luego de enviarlos desde los puertos venezolanos, se realiza un traslado de mercancías entre petroleros en el mar. Las implicaciones de terceros permiten que la mayoría de las exportaciones de petróleo de Venezuela continúen exportando a China. Al respecto, Reuters informó que un portavoz del Departamento del Tesoro de Estados Unidos dijo que los involucrados en el sector petrolero venezolano enfrentan sanciones.

Exportaciones petroleras

Según Reuters, el primer envío de petróleo de Venezuela a China fue de 1,8 millones de barriles de crudo y salió a finales de agosto. Otro de los petroleros que descargan crudo en el puerto chino de Bayuquan es el Warrior King. Además, dos grandes petroleros propiedad de PetroChina cargaron crudo en Venezuela este mes.

Esta información fue confirmada con los programas de exportación de PDVSA, Eikon Refinitiv Data Shipping Documents. Además, según uno de los documentos de PDVSA vía Kioto, habría habido otro envío de crudo a principios de noviembre.

Vedi Anche

Ricky Martin x Paloma Mami

Ricky Martin & Paloma Mami e il loro “Que Rico Fuera “.

Ora disponibile in formato digitale “Qué Rico Fuera” (Sony Music) Milano 14 giugno 2021 – …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi