Prosegue l’impennata di contagi in America Latina e Caraibi che arrivano a 451 mila

Piangono l’America Latina e i Caraibi che stanno subendo in questi giorni gli effetti di una decisa impennata della pandemia da coronavirus, con l’incremento ogni 24 ore di 20.000 contagi e oltre 1.000 morti. Al 15 maggio i decessi accertati sono 25.662 e i contagiati sono 451.556. Secondo quanto emerge da una statistica elaborata dall’ANSA per 34 nazioni e territori latinoamericani. È sempre il Brasile a guidare la classifica con il 45% dei contagiati (188.974) e ben oltre la metà dei morti (13.149). Dietro si mantiene il Perù che accumula, nonostante una popolazione non grande (32 milioni), 76.306 contagiati e 2.169 morti. Al terzo posto il Messico, con 40.186 casi confermati di Covid-19 e 4.220 decessi. Nella classifica con più di 5.000 contagi si posizionano quindi Ecuador (30.486 e 2.334), Cile (34.381 e 346), Colombia (12.930 e 509), Repubblica Dominicana (11.196 e 409), Panama (8.783 e 252) e Argentina (6.879 e 329).

Stando a quanto riportato dai media peruviani, Perù e Colombia hanno deciso di creare un Comitato congiunto Covid-19, che si riunirà per la prima volta lunedì prossimo, per affrontare la situazione dei popoli indigeni e di quanti abitano alla frontiera tra i due Paesi.

Vedi Anche

Messico - soccorsi migranti camion

Messico, soccorsi 359 migranti rinchiusi in un camion

Viaggiavano nello Stato di Veracruz ammassati nel semirimorchio Città del Messico, 17 gennaio 2022 – …