Scontri Perù

Golpe Perù: morti e feriti negli scontri con la polizia

Continuano disordini polizia-sostenitori ex presidente Castillo. Sono venti i morti. In milgiaia in marci al grido El pueblo unido jamás será vencido (Il popolo unito non sarà mai sconfitto).
Perù scontri
Proteste in Perù sono almeno 20 i morti

LIMA, 16 dicembre 2022 –  Non cessano le proteste ad Ayacucho, capoluogo dell’omonimo dipartimento nel centro del Perù, dove continuano gli scontri tra manifestanti, che chiedono le dimissioni della presidente Dina Boluarte e lo scioglimento del Parlamento, e forze dell’ordine che hanno portato oggi alla morte di un giovane. Lo riferisce il quotidiano La Republica. A quanto risulta, precisa il giornale, il giovane stava soccorrendo una persona ferita all’esterno dell’aeroporto cittadino, quando è stato colpito da un «proiettile vagante».

Gli incidenti ad Ayacucho hanno avuto nelle ultime 24 ore un bilancio di otto morti e 52 feriti portando a 20, segnala la radio RPP di Lima, il bilancio generale delle persone decedute dal giorno dell’arresto dell’ex presidente Pedro Castillo. La distribuzione territoriale delle vittime fatali durante le proteste è il seguente: otto ad Ayacucho, sei a Apurimac, tre a La Libertad, e una ciascuno ad Arequipa, Huancavelica e Junin. Questo nonostante che tre giorni fa sia stato imposto lo stato di emergenza su tutto il territorio nazionale e ieri il coprifuoco in 15 province.

Attiva le newsletter per rimanere sempre aggiornato.

Vedi Anche

“Touching The Sky”, il nuovo singolo di Rauw Alejandro

 Online anche il videoclip del brano Milano, 25 maggio 2024 – È uscito oggi in …

×