Proteste a Quito a ottobre 2019

Ecuador, Moreno e ministri accusati per incidenti durante dimostrazioni

QUITO, 25 marzo 2021 – L’ufficio del Difensore civico (Ombudsman) ecuadoriano ha presentato ufficialmente una denuncia per ‘lesa umanità’ alla Procura generale contro il presidente della repubblica Lenn Moreno, ministri, ex ministri e alti ufficiali di polizia. Nella sua istanza alla magistratura, riferisce oggi il quotidiano El Comercio, l’Ombudsman sollecita una immediata misura di divieto di lasciare il Paese sia per il Capo dello Stato sia per gli altri denunciati per il pesante bilancio degli incidenti avvenuti nell’ambito di manifestazioni antigovernative svoltesi a Quito nell’ottobre scorso.

Oltre che Moreno, la denuncia chiama in causa l’ex ministro dell’Interno, Maria Paula Romo, gli ex comandanti della polizia nazionale , Nelson Villegas e Patricio Carrillo, l’ex capo di stato maggiore della polizia, Lenn Bola¤os, il generale Maria Fernanda Tamayo, il generale della polizia, Victor Aráus, ed il ministro della difesa, Oswaldo Jarrn. Il giornale segnala al riguardo che il ministero dell’Interno ha sollevato cinque osservazioni sul rapporto dell’Ufficio del Difensore civico.

Fra queste, il fatto che il documento sia stato preparato da una commissione extra-giudiziaria, e che due dei suoi membri si sono dimessi per non essere d’accordo con il contenuto dello stesso. Fra le altre osservazioni del ministero una sottolinea che «gli eventi di ottobre 2020 si sono verificati in un contesto di estrema violenza in cui la polizia nazionale ha agito per mantenere l’ordine e lo stato di diritto».

La Commissione speciale per la verità e la giustizia (Cevj) ha presentato il 17 marzo scorso un rapporto di 272 pagine sugli avvenimenti di cinque mesi fa in cui si sostiene che alcune autorità governative e di polizia e forze armate sono passibili di denuncia per reati di lesa umanità essendovi state molte violenze ingiustificate, e anche sei casi di esecuzioni extragiudiziarie di manifestanti in sciopero.

Quito, 25 de marzo 2021 – Moreno y ministros acusados ​​de incidentes durante manifestaciones. La Defensoría del Pueblo (Ombudsman) ecuatoriana presentó oficialmente una denuncia por ‘humanidad lesionada’ ante la Fiscalía General contra el Presidente de la República Lenin Moreno, ministros, exministros y altos cargos policiales oficiales.

En su petición al Poder Judicial, informa hoy el diario El Comercio, la Defensoría del Pueblo insta a una medida inmediata para prohibir la salida del país tanto al Jefe de Estado como a los demás denunciados por el elevado saldo de los hechos ocurridos en el marco de manifestaciones anti gubernamentales realizadas en Quito el pasado mes de octubre.

Además de Moreno, la denuncia cuestiona a la exministra del Interior, María Paula Romo, a los ex comandantes de la Policía Nacional, Nelson Villegas y a Patricio Carrillo, al exjefe de Estado Mayor de la Policía, Lenn Bolaños, la general María Fernanda Tamayo, el general de la Policía, Victor Aráus, y el ministro de Defensa, Oswaldo Jarrón. El diario informa al respecto que el Ministerio del Interior ha planteado cinco observaciones al informe de la Defensoría del Pueblo.

Entre ellos, el hecho de que el documento fue elaborado por una comisión extrajudicial, y que dos de sus miembros renunciaron por no estar de acuerdo con su contenido. Entre las otras observaciones del ministerio, se destaca que “los hechos de octubre de 2020 se dieron en un contexto de extrema violencia en el que la Policía Nacional actuó para mantener el orden y el estado de derecho”.

La Comisión Especial de la Verdad y Justicia (Cevj) presentó el 17 de marzo un informe de 272 páginas sobre los hechos de hace cinco meses en el que se alega que algunas autoridades gubernamentales, policiales y fuerzas armadas pueden ser denunciadas por delitos de agravio. humanidad ya que hubo mucha violencia injustificada, y también seis casos de ejecuciones extrajudiciales de manifestantes en huelga.

Vedi Anche

green pass lavoratori 15 ottobre

Dal 15 ottobre obbligo green pass per qualsiasi lavoratore

Dalla pubblica amministrazione alle aziende private, dai liberi professionisti alle partite iva, il nuovo decreto …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi