polizia, Buenos Aires, peruviano

Derubato peruviano: preso ladro con rigonfiamento sotto la maglia

Il dettaglio di quella protuberanza anomala sotto la maglia, ha insospettito subito la polizia, quando l’ha visto passare.

Milano, 11 agosto 2021 – Ieri pomeriggio verso le 17.00 in corso Buenos Aires, un tunisino di 45 anni ha sottratto il marsupio di un fattorino peruviano di 53 anni, da dentro al suo furgone.

Mentre tentava di darsi alla fuga con la refurtiva nascosta sotto gli abiti, ha attraversato la strada davanti a una pattuglia del commissariato Città Studi che hanno deciso di controllarlo visto lo strano rigonfiamento all’altezza del ventre. Non appena gli agenti gli si sono avvicinati ha tentato di fuggire, prima rubando una bici e poi a piedi.

Il ladro è stato alla fine arrestato, risultando un soggetto con numerosi precedenti penali. Durante il controllo, la vittima si è avvicinata agli agenti riferendo di aver subito il furto: controllato che il marsupio e i documenti all’interno fossero effettivamente della persona derubata, i poliziotti hanno restituito il tutto al proprietario.

La polizia si trovava in zona per un servizio di controllo, in particolare nelle piazze Argentina, Lima e Oberdan, durante il quale – oltre all’arresto del tunisino – sono state controllate 39 persone, di cui 21 con precedenti di polizia. Lo ha comunicato in una nota la questura del capoluogo lombardo, spiegando che gli agenti hanno emesso dieci ordini di allontanamento e hanno denunciato un altro cittadino per la violazione del daspo urbano (divieto di accesso all’area urbana) che aveva già ricevuto.

Oltre agli agenti del commissariato, all’operazione hanno partecipato i poliziotti della Divisione Anticrimine della Questura di Milano e del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia.

Peruano robado: atrapado ladrón con bulto debajo de la camisa

El detalle de esa protuberancia anómala debajo de la camiseta hizo que la policía sospechara de inmediato, cuando lo vieron pasar.

Milán, 11 de agosto de 2021 – Ayer por la tarde, alrededor de las 17.00 horas en Corso Buenos Aires, un tunecino de 45 años robó la bolsa de un repartidor peruano de 53 años desde el interior de su camioneta.

Mientras intentaba escapar con los bienes robados escondidos bajo su ropa, cruzó la calle frente a una patrulla de la comisaría de Città Studi que decidió revisarlo ante el extraño bulto a la altura de la barriga. Tan pronto como los agentes se le acercaron, intentó escapar, primero robando una bicicleta y luego a pie.

El ladrón finalmente fue arrestado, lo que resultó en un sujeto con numerosos antecedentes penales. Durante el control, la víctima se acercó a los agentes informando que había sufrido el robo: comprobado que la bolsa y los documentos en su interior eran en realidad de la persona asaltada, los policías devolvieron todo al propietario.

La policía se encontraba en la zona para un servicio de control, en particular en las plazas Argentina, Lima y Oberdan, durante el cual – además de la detención del tunecino – fueron controladas 39 personas, incluidas 21 con antecedentes policiales. Así lo comunicó en nota de la jefatura policial de la capital lombarda, explicando que los agentes emitieron diez órdenes de expulsión y denunciaron a otro ciudadano por la violación del daspo urbano (prohibición de acceso al casco urbano) que ya había recibido.

Además de los agentes de policía, participaron en la operación policías de la División de Lucha contra el Crimen de la Jefatura de Policía de Milán y del Departamento de Prevención del Crimen de Lombardía.

Vedi Anche

Armani sfilate Milano

Milano festeggia il 40° anniversario di Emporio Armani

Sfilate, mostre e affissioni in giro per la città della moda per festeggiare i 40 …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi