Brasile. addio a Paiakan, capo dei nativi Kayapò morto di covid 

Fonte agenzia Ansa

È morto all’età di 65 a causa del coronavirus, Paulinho Paiakan, uno dei capi indigeni più conosciuti per la sua difesa senza confini della foresta amazzonica. Secondo quanto riporta la Bbc, Paiakan – capo dei Kayapo – è deceduto ieri in un ospedale dello Stato settentrionale di Pará. Paiakan balzò agli onori della cronaca mondiale negli anni Ottanta con la sua battaglia contro il progetto idroelettrico brasiliano Belo Monte per la costruzione della terza diga più grande del mondo. Paiakan «ha lavorato tutta la vita per costruire alleanze mondiali mettendo al centro le popolazioni indigene per salvare l’Amazzonia», ha commentato il fondatore del gruppo ambientalista Planet Amazon, Gert-Peter Bruch. Il leader indigeno venne arrestato nel 1998 con l’accusa di violenza sessuale contro una 18enne e sua moglie venne riconosciuta colpevole di averlo aiutato: accuse queste che secondo i suoi alleati vennero inventate per screditarlo e ridurlo al silenzio.

Vedi Anche

Mohicani

Boomdabash, Baby K, Mohicani. L’estate è arrivata

Mohicani, il tormentone dell’estate 2021, un successo annunciato che ricorda la Gozadera Milano, 22 giugno …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi