MLF2023 Presentazione e protesta (il video)

Il video del flash mob all’Arco della Pace

MILANO, 27 giugno 2023  – La singolare presentazione del Milano Latin Festival, sabato scorso all’Arco della Pace: da un lato l’illustrazione della manifestazione, dall’altro un flash mob di protesta “contro la malaburocrazia”.
“Abbiamo presentato il calendario dell’edizione 2023 e detto la nostra sugli scenari futuri dell’estate latina milanese: il Milano Latin Festival, un appuntamento fisso che si accinge a spegnere la trentunesima candelina ma che a causa della malaburocrazia, già dal prossimo anno, rischia seriamente  di scomparire a causa della cecità di quest’ultima.

Non ci ha fermato il lockdown e una crisi economica che attanaglia il settore.  “Abbiamo individuato un’area a Milano Nord proprio vicina l’area che ha visto l’esposizione mondiale Expo, idonea, approvata e collaudata, un’area nella quale non arrecheremmo disturbo acustico e alcun problema di viabilità, che potrebbe garantire lavoro ai 300 addetti che si impegnano da sempre per il buon esito della manifestazione – si legge ancora nel comunicato -, speriamo tanto con questo flash mob di sensibilizzare l’amministrazione comunale competente circa la bontà del progetto, con la speranza di non vedere vanificati 31 anni di sforzi profusi per promuovere la buona musica, il folklore, la cultura, e l’artigianato del mondo latino americano. Un progetto di vera interazione ed integrazione tra i popoli”.

Il prossimo 30 giugno il Milano Latin Festival si prepara a riaprire i battenti per l’edizione 2023 nella location storica di Assago con una serie di concerti. Tra i big della musica latina che si esibiranno sul palco della Ticketmaster Arena: Romeo Santos, Ricardo Montaner, Joe Veras e Toño Rosario, Arcangel, Gente de Zona, Lali, J Balvin, Prince Royce, Nicky Jam e Manuel Turizo, Los 4 e Grupo Extra, Ozuna, Tito Nives, Jowell & Randy, Noche Dembow, Anuel, Bartola e Josimar. Per chi ama il ballo, ci saranno quattro piazze a tema.

Attiva le newsletter per rimanere sempre aggiornato.

Vedi Anche

Lula conferisce a Mattarella il massimo delle onorificenze

Insignito del Gran collare dell’ordine della Croce del Sud Brasile, 16 luglio 2024 – Il …

×