Sciopero dei mezzi. Sarà un Venerdì nero per i trasporti

Lo sciopero indetto dalle sigle sindacali dopo l’ennesima aggressione ad un controllore

Milano, 15 settembre 2022 – Per venerdì 16 settembre è stato proclamato uno sciopero nazionale di 8 ore del trasporto pubblico locale indetto dalle organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt Uil, Ugl, Faisa Cisal, Orsa Trasporti e Fast Confsal, in considerazione di episodi di aggressione al personale di front line registrati su tutto il territorio nazionale negli ultimi mesi. A Milano, l’agitazione del personale viaggiante e di esercizio delle linee di superficie e metropolitane sarà possibile solo dalle 8,45 alle 15.

Dopo aggressione a controllore Atm, l’avv. Chiara Valcepina, consigliere comunale a Milano per Fratelli d’Italia: “tutelare chi lavora con fondo di solidarietà”

“I lavoratori di metropolitane, bus e treni hanno indetto per domani, venerdì 16 settembre, uno sciopero nazionale dopo la vergognosa aggressione ad un controllore di ATM nella stazione di Affori. Milano, nel totale immobilismo della Giunta Sala, si dimostra ancora una volta una città estremamente insicura per chi utilizza e lavora sui mezzi pubblici. A loro dobbiamo garantire tutti gli strumenti e le misure di sicurezza per difendersi. Ma serve anche un fondo comunale di solidarietà per le troppe vittime di queste aggressioni: Regione Lombardia lo ha già fatto per gli operatori di Polizia Locale feriti sul lavoro. Una misura fondamentale per riconoscere il ruolo di chi ogni giorno è costretto a rischiare la propria incolumità per lavorare nella Milano di Sala”.

Vedi Anche

Perù, stato di emergenza per fuoriuscita pertolio in Amazzonia

Nella zona vivono 2500 indigeni Lima , 26 settembre 2022  – Il Perù ha dichiarato …