Russia: una peruviana trent’enne spia Russa a Napoli? Intrigo internazionale

Si tratterebbe di Maria Adela Kuhfeldt Rivera, nata in Perù da padre tedesco che avrebbe operato a Napoli per 10 anni

Napoli, 26 agosto 2022 – E’ quanto emerge da un’inchiesta condotta per dieci mesi da Repubblica con il sito investigativo Bellingcat, il settimanale Der Spiegel e The Insider che hanno ricostruito “la missione segreta” di “una donna misteriosa, con un’identità tanto complessa quanto falsa, Maria Adela Kuhfeldt Rivera, nata in Perù da padre tedesco.

Si parla della “protagonista della più clamorosa operazione di intelligence realizzata da Mosca nel nostro Paese”. “Una trentenne spigliata che parla sei lingue: ha avviato un’azienda per produrre gioielli, si è inserita nei circoli mondani di Napoli e infine è riuscita a infiltrarsi tra il personale della base Nato e della VI Flotta statunitense, il vertice operativo del potere militare occidentale in Europa – si legge su Repubblica – La traccia principale che la collega ai servizi segreti di Mosca è il passaporto russo usato per entrare in Italia: appartiene alla stessa serie speciale utilizzata dagli 007 del Gru, l’intelligence militare agli ordini del Cremlino.

Il 14 settembre 2018, si legge ancora, Bellingcat e The Insider “hanno smascherato la squadra di killer, pubblicando i loro documenti. E l’indomani Maria Adela è partita all’improvviso da Napoli con un volo per Mosca, senza più riapparire”. Era il 2006 quando veniva “emesso il passaporto russo” che la presentava “come una tecnica dell’università statale con un indirizzo moscovita di residenza dove, come abbiamo verificato, nessuno la ricorda”, scrive ancora il giornale, aggiungendo che la donna, “stando alle foto pubblicate sui social, tra il 2009 e il 2011 si sposta tra Roma e Malta” e “fino al 2012 abita soprattutto” a Parigi. Qui “registra una società di gioielleria con il marchio Serein”, mentre “dall’inizio del 2013” comincia “la metamorfosi”.

Attiva le newsletter per rimanere sempre aggiornato.

Vedi Anche

Gustavo Petro

La Colombia sospende l’acquisto di armi da Israele

L’annuncio del presidente Gustavo Petro Bogotá, 1 marzo 2024 – Il presidente della Colombia, Gustavo …

×