Oggi scioperi contro la dad in tutta Italia, il 31 marzo si replica

(video Corriere della Sera)

Milano, 26 marzo 2021 – Stamane in tutta Italia si sono svolte le mobilitazioni per lo sciopero nazionale della scuola, con lo sciopero dalla Didattica a Distanza da parte di studenti e docenti, per chiedere la riapertura in presenza, in sicurezza e in continuità di tutti gli istituti scolastici, dal nido all’università. La mobilitazione è stata indetta da Priorità alla Scuola in concomitanza con lo sciopero proclamato dai Cobas, a cui ha già dato la sua adesione il Coordinamento Nazionale Precari Scuola. Le mobilitazioni nelle principali città sono state a Roma, alle ore 10, a Montecitorio; a Milano, alle ore 17.30, a piazza XXIV Maggio; a Napoli, alle ore 10, a piazza Dante; a Firenze, alle ore 9.30, a piazza Santissima Annunziata.

Oltre cinquemila mail di genitori sono arrivate a Priorità alla Scuola con il modulo di autocertificazione per l’astensione dalla Didattica A Distanza dei propri figli, iscritti alle scuole materne, primarie, secondarie di primo e secondo grado. E migliaia di persone oggi sono scese in piazza in oltre 70 città, da Palermo a Faenza, da Napoli a Padova: studenti, insegnanti e genitori chiedono la riapertura delle scuole di ogni ordine e grado, dal nido all’università, in presenza, in sicurezza e in continuità. Il Comitato Priorità alla scuola è soddisfatto: «le mobilitazioni contro la chiusura delle scuole sono state molto partecipate, un grande successo». «I governi italiani prendono in giro i cittadini da un anno, come di fatto confermato anche dalla sentenza del TAR. La classe politica italiana è concentrata solo a far funzionare le attività che producono reddito, mentre tiene chiuse le scuole, bene primario per garantire la salute dei bambini e dei ragazzi, il futuro del nostro Paese», afferma il Comitato. Per questo motivo le proteste di Priorità alla Scuola non si fermano: mercoledì 31 marzo si svolgerà una nuova giornata di mobilitazione davanti alle scuole medie e superiori con striscioni e lezioni di DAD in presenza. (Ansa)

Hoy huelgas contra DAD en toda Italia, se repiten el 31 de marzo

Roma, 26 de marzo de 2021 – Esta mañana en toda Italia se llevaron a cabo las movilizaciones por el paro escolar nacional, con el paro de educación a distancia de estudiantes y docentes, para solicitar la reapertura en presencia, seguridad y continuidad de todos los colegios, desde la guardería a la Universidad. La movilización fue convocada por Priorità alla Scuola en conjunción con el paro proclamado por los Cobas, al que ya ha dado su apoyo la Coordinación Nacional Escolar Precario. Las movilizaciones en las principales ciudades fueron en Roma, a las 10 de la mañana, en Montecitorio; en Milán, a las 17.30 horas, en Piazza XXIV Maggio; en Nápoles, a las 10 de la mañana, en Piazza Dante; en Florencia, a las 9.30 horas, en Piazza Santissima Annunziata.

Más de cinco mil correos electrónicos de padres y madres llegaron a Priorità alla Scuola con el formulario de autocertificación para la abstención de Educación a Distancia para sus hijos, matriculados en escuelas infantiles, primarias, primero y segundo grado. Y miles de personas salieron hoy a las calles en más de 70 ciudades, desde Palermo a Faenza, desde Nápoles a Padua: estudiantes, profesores y padres piden la reapertura de escuelas de todos los niveles, desde la guardería hasta la universidad, en presencia, en seguridad y continuidad. El Comité de Prioridad Escolar se muestra satisfecho: “las movilizaciones contra el cierre de escuelas fueron muy concurridas, un gran éxito”. “Los gobiernos italianos llevan un año burlándose de los ciudadanos, como también lo confirma la sentencia del Tribunal Administrativo Regional. La clase política italiana se centra únicamente en hacer funcionar las actividades que producen ingresos, manteniendo las escuelas cerradas, un activo primordial para garantizar la salud de los niños y jóvenes, el futuro de nuestro país ”, dice el Comité. Por esta razón, las protestas de Priorità alla Scuola no paran: el miércoles 31 de marzo habrá una nueva jornada de movilización frente a las escuelas intermedias y secundarias con pancartas y lecciones de DAD presentes. (Ansa)

Vedi Anche

Piano City Milano

Piano City Milano: le note del pianoforte invadono la città

Da venerdì 25 a domenica 27 giugno torna Piano City Milano, decima edizione del festival di pianoforte “cittadino” più atteso …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi