roma peruviano milano procaccini salvadoregno

Milano: salvadoregno cerca di uccidere la ex, salvata dal figlio

La terribile aggressione è avvenuta sabato sera a Milano, per ragioni di gelosia.

Milano, 31 maggio 2021 – Con una scusa, l’ex compagno di una donna originaria di El Salvador, riesce a incontrarla, ma quando l’ha davanti la furia esplode, la donna ha subito chiaro che lui era lì con altre intenzioni.

Come riporta il quotidiano Il Giorno, erano le 22.30 di sabato sera, in via Procaccini a Milano, il salvadoregno 53enne, con precedenti, aveva contattato la sua ex salvadoregna anche lei di 37 anni per dirle che aveva bisogno di recuperare alcune cose dall’appartamento. I due si sono lasciati da 3 settimane, dopo 13 anni. Quando la donna si presenta le dice immediatamente “perché mi hai lasciato?”, glielo ripete ossessivamente, urla, la spintona, la insulta.

La donna scappa dentro al portone e va nell’appartamento ma anche lui riesce ad entrare. In casa in quel momento l’uomo e la donna con i figli di lei, di 21 e 17 anni. L’uomo tira fuori un coltello e le grida “Torna con me o ti ammazzo, loro resteranno orfani” e si avventa sulla donna.

Il figlio minore si interpone tra i due, riuscendo a salvare la mamma, rimasta ferita non gravemente alla fronte. L’uomo prova a scappare, ma viene intercettato poco lontano dallo stabile dagli agenti delle volanti allertati dai figli. Il salvadoregno è ora in arresto nel carcere di San Vittore per tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia aggravati dalla presenza di un minorenne e nei prossimi giorni sarà interrogato dal Gip (giudice per le indagini preliminari).

Milán: el salvadoreño intenta matar a la ex, salvada por su hijo

El horrible ataque tuvo lugar el sábado por la noche en Milán, por celos.

Milán, 31 de mayo de 2021 – Con una excusa, el expareja de una mujer originaria de El Salvador logra encontrarla, pero cuando el tiene la furia frente a ella, la mujer de inmediato dejó en claro que él estaba allí con otras intenciones.

Según informa el diario Il Giorno, eran las 22.30 de la noche del sábado, en Via Procaccini de Milán, el salvadoreño de 53 años-con antecedentes- se había puesto en contacto con su ex salvadoreña de 37 años para decirle que necesitaba recuperar algunas cosas del apartamento. Los dos se han separado por 3 semanas, después de 13 años. Cuando la mujer aparece inmediatamente le dice “¿por qué me dejaste?”, el obsesivamente le repite, grita, la empuja, la insulta.

La mujer sale corriendo dentro de la puerta y va al apartamento, pero también el logra entrar. En la casa en ese momento el hombre y la mujer con sus hijos, de 21 y 17 años. El hombre saca un cuchillo y grita “Vuelve conmigo o te voy a matar, van a quedar huérfanos” y se abalanza sobre la mujer.

El hijo menor se interpone entre ambos, logrando salvar a su madre, que resultó no gravemente herida en la frente. El hombre intenta escapar, pero es interceptado no muy lejos del edificio por los agentes voladores alertados por sus hijos. El salvadoreño se encuentra detenido en la cárcel de San Vittore por intento de asesinato y maltrato en la familia agravado por la presencia de un menor y será interrogado en los próximos días por el Gip (juez de investigaciones preliminares).

Vedi Anche

zucchine, fiori di zucca, polpette

Le ricette di Olga: polpette di zucchine con crema di fiori zucca

Un piatto buono e sano, ancora più appetitoso con l’aggiunta della crema di fiori di …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi