Maradona, nueva mirada contra el racismo

Maradona, nuovo look contro il razzismo

Pandemia o no, una delle lotte che nel mondo si continua a portare avanti è quella contro il razzismo. Una battaglia che ha già portato dei risultati ma che non può fermarsi qui, soprattutto dopo gli ultimi risvolti nel mondo, in quanto principi come rispetto e amicizia non sono del tutto imperniati nella società d’oggi. Uno dei testimonial della nuova campagna contro il razzismo è Diego Armando Maradona che, per l’ennesima volta, ha dimostrato di essere sempre vicino ai più deboli e ai più svantaggiati.

Un aiuto costante ai più bisognosi che ha spinto l’allenatore del Gimnasia ad aderire alla campagna FIFA che ha preso ulteriore vigore dopo l’uccisione di George Floyd da parte della polizia americana. Da quel momento, movimenti e marce antirazziste si sono svolte in tutto il mondo con lo slogan #BlackLivesMatter e ora, lo stesso Maradona, ha deciso di lanciare un messaggio chiaro e preciso contro la violenza razziale e la brutalità della polizia.

“Le leggende della FIFA dicono no al razzismo, alla discriminazione e alla violenza”, è stato il messaggio forte di Maradona attraverso il suo account Instagram, in cui di solito si esprime in termini politici. Il messaggio è stato scritto in spagnolo e inglese, con una foto di Maradona con una maglia nera, con le iniziali di FIFA e due hashtag: #StopRacism (abbastanza razzismo) e #StopViolence (abbastanza violenza).

Dunque, un post e un’immagine forte che mette ulteriormente in luce l’allenatore del Gimnasia, non solo per le sue qualità tecniche di ex calciatore ma anche dal punto di vista umano.

Maradona, nueva mirada contra el racismo

Pandemia o no, una de las luchas que continúa en el mundo es contra el racismo. Una batalla que ya ha dado resultados, pero que no puede detenerse aquí, especialmente después de las últimas implicaciones en el mundo, ya que principios como el respeto y la amistad no están totalmente orientados en la sociedad actual. Uno de los testimonios de la nueva campaña contra el racismo es Diego Armando Maradona, quien, por enésima vez, ha demostrado que siempre está cerca de los más débiles y más desfavorecidos.

Ayuda constante a los más necesitados que llevó al entrenador de Gimnasia a unirse a la campaña de la FIFA que tomó más fuerza después del asesinato de George Floyd por la policía estadounidense. Desde entonces, se han producido movimientos y marchas antirracistas en todo el mundo con el lema #BlackLivesMatter y ahora, el propio Maradona, ha decidido enviar un mensaje claro y preciso contra la violencia racial y la brutalidad policial.

“Las leyendas de la FIFA dicen no al racismo, la discriminación y la violencia”, fue el fuerte mensaje de Maradona a través de su cuenta de Instagram, en la que generalmente se expresa en términos políticos. El mensaje fue escrito en español e inglés, con una foto de Maradona en una camisa negra, con las iniciales de FIFA y dos hashtags: #StopRacism (suficiente racismo) y #StopViolence (suficiente violencia).

Por lo tanto, una publicación y una imagen fuerte que resaltan aún más al entrenador de Gimnasia, no solo por sus cualidades técnicas como ex futbolista sino también desde un punto de vista humano.

Vedi Anche

ROCCO HUNT+BOOMDABASH fantastica

Rocco Hunt ft. Boomdabash: “Fantastica”

È l’autore delle più grandi hit estive degli ultimi anni in Italia, con oltre 7 milioni di …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi