“L’assenza spettacolare”. Dpcm; Il 30 ottobre protesta dei lavoratori dello spettacolo in tutte le piazze

Noi ci saremo. Tg Festival – LatinoQuotidiano e Milano Latin Festival seguiranno tutte le proteste di settore invitando tutti a partecipare in maniera NON VIOLENTA, indossando le mascherine e nel massimo rispetto delle Forze dell’Ordine. Carabinieri, poliziotti, finanzieri, agenti della polizia penitenziaria, agenti della polizia locale e militari sono lavoratori in strada per garantire la sicurezza di tutti.

Roma 26 ottobre 2020 – I lavoratori del settore dello spettacolo saranno in presidio a livello regionale, nelle città capoluogo o in altre città scelte unitariamente, venerdì 30 ottobre tra le 10.00 e le 13.00 per denunciare l’assenza di prospettiva e di progetto per una vera ripartenza di tutto il comparto fortemente danneggiato dal perdurare della crisi dovuta alla pandemia da Covid-19. La mobilitazione è stata indetta da Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil.
I sindacati sottolineano come tutto il settore dello spettacolo sia stato investito dai provvedimenti per arginare l’epidemia e gli spettacoli già programmati sospesi sin dai primi decreti. “Abbiamo assistito a una ripartenza, possibile da metà giugno, che non si è tradotta in una reale possibilità di ritorno ad una normale programmazione. Stringenti sono stati i limiti di presenza del pubblico”
Tra le principali richieste al governo l’individuazione di forme di sostegno certe e strutturate a favore dei lavoratori dello spettacolo sino a tutto il 2021; l’istituzione di un tavolo permanente tra sindacati confederali, ministero della Cultura, del Lavoro e le associazioni di rappresentanza delle imprese dello spettacolo per discutere gli stanziamenti dello Stato, le risorse derivanti dal Recovery Fund, organizzare e agevolare forme di ripartenza in sicurezza la vigilanza diffuse e stabili, vigilare sul rispetto dei contratti nazionali, individuare, per tutta la fase dell’emergenza criteri di assegnazione del Fus che leghino l’erogazione alla tenuta occupazionale, riconoscimento, ai fini previdenziali, di tutto il periodo di emergenza Covid-19.

a cura di Karin Jara

Estaremos ahí. Tg Festival – LatinoQuotidiano y Milano Latin Festival seguirán todas las protestas del sector invitando a todos a participar de manera NO VIOLENTA, con máscaras y con el mayor respeto a la Policía, carabinieres, policias financieros, policías penitenciarios, policías locales y soldados son trabajadores en la calle para garantizar la seguridad de todos.

Roma 26 ottobre 2020 – Los trabajadores del sector del entretenimiento estarán presentes a nivel regional, en las capitales o en otras ciudades elegidas conjuntamente, el viernes 30 de octubre entre las 10.00 y las 13.00 horas para denunciar la falta de perspectiva y planificar un verdadero reinicio de todo el sector. fuertemente dañada por la persistencia de la crisis debido a la pandemia Covid-19. La movilización fue convocada por Slc Cgil, Fistel Cisl y Uilcom Uil.
Los sindicatos subrayan cómo todo el sector del entretenimiento se ha visto afectado por las medidas para frenar la epidemia y los espectáculos ya programados suspendidos desde los primeros decretos. “Hemos asistido a un reinicio, posible a partir de mediados de junio, que no se ha traducido en una posibilidad real de volver a la programación normal. Los límites de la presencia pública eran estrictos ” Entre las principales solicitudes al gobierno, la identificación de determinadas y estructuradas formas de apoyo a favor de los trabajadores del entretenimiento hasta fines de 2021; el establecimiento de una mesa permanente entre los sindicatos confederales, el Ministerio de Cultura, Trabajo y las asociaciones representantes de las empresas de entretenimiento para discutir los fondos del Estado, los recursos derivados del Fondo de Recuperación, organizar y facilitar formas de reinicio seguro generalizado y estable, supervisando el cumplimiento de los contratos nacionales, identificando, para toda la fase de emergencia, criterios de asignación de los Fus que vinculen el desembolso con la tenencia, reconocimiento a efectos previsionales, de todo el período de emergencia del Covid-19.

LE PIAZZE DELLA PROTESTA DELLE PRINCIPALI CITTA’

 

Vedi Anche

green pass lavoratori 15 ottobre

Dal 15 ottobre obbligo green pass per qualsiasi lavoratore

Dalla pubblica amministrazione alle aziende private, dai liberi professionisti alle partite iva, il nuovo decreto …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi