La lingua dei segni sale in ambulanza

“Lombardia LIS” è un servizio di video-interpretariato a distanza in lingua dei segni italiana (LIS)

Milano, 19 dicembre 2023 – Il progetto è promosso e finanziato da Regione Lombardia – Assessorato alla Famiglia, Solidarietà Sociale, Disabilità e Pari Opportunità a seguito della Legge Regionale  20/2016, che con il Piano triennale 2020-2022 ha dato ad ATS Città Metropolitana di Milano mandato di avvio del servizio e ne ha garantito la prosecuzione con il successivo Piano 2023/2025.

Il servizio “Lombardia LIS” messo a disposizione gratuitamente di tutti i cittadini sordi e di tutte le strutture e servizi sanitari e sociosanitari del sistema regionale lombardo, è gestito in collaborazione con l’Associazione Emergenza Sordi APS.  Da oggi, grazie alla collaborazione con AREU – Agenzia Regionale Emergenza Urgenza, il servizio “Lombardia LIS” sale in ambulanza, al fianco dei cittadini sordi che si trovano in una situazione di emergenza sanitaria e degli operatori che li assistono.

Su tutti i mezzi di soccorso operativi per l’emergenza sanitaria (ambulanze, automediche, auto infermieristiche ed elicotteri) saranno presenti degli adesivi dedicati con un QR code che, attraverso smartphone o tablet, permette di accedere in maniera istantanea (entro 1 minuto dalla richiesta) e diretta al servizio di video-interpretariato a distanza, al fine di sostenere e facilitare la comunicazione tra i cittadini sordi che in quel momento si trovano in una condizione di urgenza o emergenza e gli operatori sanitari coinvolti.

Se le condizioni dell’emergenza o urgenza in corso lo permettono, facilitare la comunicazione rappresenta uno strumento prezioso per favorire la collaborazione con il paziente e la sua comprensione delle procedure necessarie all’intervento sanitario, migliorando la compliance e l’efficacia del processo di cura.

«L’azione di sostegno e rilancio di Lombardia LIS – spiega Elena Lucchini, Assessore a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia – è la testimonianza del quotidiano impegno della nostra Regione a favore di un sistema sanitario e sociosanitario sempre più inclusivo. Ancora una volta, l’alleanza tra istituzioni e associazionismo, l’autentica collaborazione ispirata dalle competenze e dalle capacità di innovazione nonché dalla costante attenzione alle fragilità ha permesso la messa a terra di un sistema integrato al servizio di tutti i cittadini sordi. Grazie all’Associazione Emergenza Sordi APS, ai soccorritori e operatori sanitari di AREU e infine alle strutture sociosanitarie e sanitare pubbliche e private accreditate che sceglieranno di avvalersi di questo strumento. Solo insieme sarà possibile potenziare e migliorare i servizi della nostra comunità».

Oltre a questo specifico ambito, si ricorda che il servizio di video-interpretariato a distanza “Lombardia LIS” può essere attivato anche dai cittadini sordi che si rivolgono ai servizi e alle strutture sociosanitarie e sanitare pubbliche e private accreditate per avvalersi delle loro prestazioni (es: sportelli CUP e Scelta e Revoca, Pronto Soccorso, Centro prelievi, servizi di diagnostica strumentale, visite specialistiche, Radiologie, Commissioni invalidi, Consultori Familiari, PUA, Centri vaccinali, ecc.), oltre che dagli operatori sociali e sociosanitari.

Il servizio di video-interpretariato è attivo:

  • dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi, dalle ore 8:00 alle ore 17:00 sia per attivazione in modalità istantanea che per prenotazioni/appuntamenti;
  • dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 8,00 e nei giorni festivi e prefestivi solo su prenotazione/appuntamento.

Attiva le newsletter per rimanere sempre aggiornato.

Vedi Anche

Almeno 6 morti e 27.000 persone colpite da forti piogge in Ecuador

Le province più colpite dalle tempeste sono quelle costiere di Guayas, Los Rios, Manabí, Esmeraldas, …

×