Kfc ha donato 32 mila pasti al Banco Alimentare

Un terzo del cibo prodotto viene sprecato ogni anno a livello mondiale. È un dato purtroppo consolidato, un’evidenza preoccupante contro la quale serve sempre di più l’impegno di tutti, dai produttori fino al consumatore finale. KFC – Kentucky Fried Chicken Italia è impegnata da oltre 3 anni nel recupero delle eccedenze alimentari dei propri ristoranti, in collaborazione con la Rete Banco Alimentare. Sono più di 260.000 pezzi di pollo recuperati dal 2017, pari ad oltre 32.000 pasti donati da 15 ristoranti del brand in 8 regioni, da nord a sud, e destinati ad altrettante organizzazioni che assistono sul territorio persone in difficoltà.

Col programma Harvest, KFC è la prima azienda della ristorazione veloce nel nostro Paese a intraprendere un’iniziativa di recupero e donazione delle eccedenze alimentari. Già attivo in un terzo dei risto     Ma non solo. KFC coinvolge nell’impegno contro lo spreco alimentare anche i suoi clienti.  In tutti i ristoranti KFC in Italia infatti i clienti sono invitati a portare a casa il pollo che hanno acquistato ma non hanno consumato: possono portarlo via, con grande semplicità e comodità, nei contenitori iconici in cui viene servito il pollo fritto KFC, i bucket, per consumarlo poi in un secondo momento. Anche per questo progetto KFC ha ricevuto l’egida di  Banco Alimentare.

Vedi Anche

Arrestati due 18enne per tentato furto in farmacia

I due hanno forzato la saracinesca della farmacia di via Arsia. Presi grazia ad un …