Il ciclismo parla sempre più latinoamericano

I corridori ecuadoriani e colombiani continuano a mietere successi nonostante l’assenza di due Big come Carapaz e Bernal che però torneranno protagonisti al Tour de France

Jhonatan Narvaez vince allo sprint la prima tappa del Giro numero 107 ed è Maglia Rosa

Milano, 6 maggio 2024 – Il Giro d’Italia 2024 ha visto al via 176 corridori. Le squadre iscritte sono 22 con 8 corridori ciascuno. Si tratta del  Giro d’Italia numero 107,  partito da Venaria il 4 maggio e che si concluderà il 26 maggio a Roma. Il tracciato si annuncia tosto e articolato. Tra i partecipanti al Giro 2024 ci sono alcuni dei grandi protagonisti del panorama ciclistico internazionale che cercheranno di iscrivere il loro nome nell’albo della corsa, dopo quello del vincitore dello scorso anno: Primoz Roglic.

Fra i favoriti ci sono lo sloveno Tadej Pogacar che dimostrato la sua grinta vincendo l seconda tappa del Giro dopo la caduta. Una vittoria che ricorda le gesta del Pirata, il grande Marco Pantani, rubato alle corse e alle vita troppo presto. Poi c’è il britannico Geraint Thomas. Tra i probabili protagonisti l’italiano di casa nostra Filippo Ganna. Ma intanto ad aggiudicarsi la prima tappa con uno sprint entusiasmante è stato un outsider  che ha dimostrato di avere grande personalità, l’ecuadoriano Jhonatan Manuel  Narvaez Prado.

Chi sono i “latinos” in gara nel 2024

Egan Bernal
Egan Bernal in Rosa

Al Giro d’Italia si parla sempre più latinoamericano. Sono tre i corridori che hanno portato a casa la Maglia Rosa alla fine di una delle più affascinanti corse a tappe del Mondo, personalmente ritengo la più bella. Hanno vinto il Giro il colombiano Nairo Quintana (2014), l’ecuadoriano Richard Carapaz (2019) e ancora il colombiano Egan Bernal (2021).

Al Giro d’Italia numero 107 ci sono sei ciclisti colombiani e due ecuadoriani. Per la Ineos Grenadiers, Jhonatan Manuel Narvaez Prado (Ecuador); per la Bora – Hansgrohe, Daniel Felipe Martinez Poveda (Colombia), per la Ef Education EasyPost. Jhoan Esteban Chaves Rubio (Colombia) e Jefferson Cepeda Ortiz (Ecuador). Per la Movistar, Nairo Quintana, Fernando Gaviria Rendon, Einer Augusto Rubio Reyes, Juan Sebastián Molano (Colombia).

Dopo la seconda tappa tra i primi 10 in classifica ci sono tre latinos

Al 3 posto c’è Daniel Felipe Martínez Poveda (Colombia), al quinto un altro colombiano Einer Augusto Rubio, al 9° Jhoan Esteban Chaves Rubio ancora un colombiano. E’ sceso al 19esimo posto l’ecuadoriano Jhonatan Narváez Prado trionatore della prima tappa. Nairo Quintana Rojas vincitore del Giro nel 2014 è al 38° posto, a sei minuti dal leader della corsa. Al 63° posto l’eciadoriano Jefferson Alexander Cepeda. In totale sno 9 i ciclisti latinoamericano al Giro: 2 ecuadoriani e 7 colombiani

El Jaguar de Tulcán

Richard Carapaz campionissimo ecuatoriano ha caratteristiche da scalatore puro. Professionista dal 2017, ha vinto la medaglia d’oro in linea ai Giochi olimpici di Tokyo 2020 e il Giro d’Italia 2019. Lo scorso anno dopo una caduta al Tour de France si è dovuto ritirare ma è pronto a tornare ed ha fame di vittorie. Sarà presente al Tour 2024, alla Vuelta 2024 e alle Olimpiadi di Parigi. E’ pronto per fare sognare i suoi tifosi.

Egan Bernal vincitore di un Tour e di un Giro

Il campione colombiano Egan Bernal il 23 gennaio 2022 rimane vittima di un grave incidente stradale tamponando un autobus fermo mentre si allenava sulle strade di casa su una bici da crono, riportando numerose fratture. Un incidente che lo costringe a rinunciare a tutti gli impegni, compreso il Giro d’Italia di cui era il vincitore in carica. Bernal ha vinto un Tour de France giovanissimo a soli 22 anni nel 2019 e poi ha vinto il Giro d’Italia nel 2021. E’ pronto a tornare e ci sarà al prossimo Tour de France.

Attiva le newsletter per rimanere sempre aggiornato.

Vedi Anche

Caso del falso testamento di Berlusconi: arrestato in Colombia Marco Di Nunzio

Le manette scattate per altri falsi commessi all’estero Colombia, 23 maggio 2024 – È stato …

×