Fanesca Pasqua Ecuador

Fanesca piatto tipico dell’Ecuador a Pasqua

La Fanesca è una zuppa a base di cereali teneri e pesce essiccato che viene preparata in Ecuador durante la Quaresima, una fusione della tradizione indigena con la cultura gastronomica spagnola. Nonostante la crisi sanitaria nel paese, gli ecuadoriani non smetteranno di gustare questo piatto squisito.

di Monica Calvache

Quito, 31 marzo 2021 – C’è una serie di credenze e leggende che danno indizi sulle sue origini. Si sostiene che uno chef francese sia stato portato dagli spagnoli per creare un piatto “pesante” da servire come penitenza a Pasqua o che una donna di nome Juana abbia inventato il piatto in un monastero di Quito e per questo motivo originariamente si chiamava Juanesca. Tuttavia, uno studio condotto dal gruppo “Salvataggio dei sapori tradizionali dell’Ecuador”, sostiene che le origini di questo piatto ecuadoriano risalgono alle fasi preispaniche.

Viene cotto in una base di latte e baccalà. Questo piatto fonde la tradizione indigena e la cultura spagnola. In onore dei dodici apostoli, ha 12 ingredienti, tra i quali i cereali tipici andini come: mais, lupini, fave, piselli, lenticchie, arachidi e fagioli.

Di solito viene servito caldo su un piatto ed è tradizione decorarlo con pezzi di baccalà, cotto o fritto, gnocchi di sale a forma di empanaditas, ciambelle o palline. Anche banana matura fritta, peperoncino rosso, foglie di prezzemolo, formaggio fresco, un pezzo di cipolla bianca e fette di uova sode.

La fanesca si mangia a mezzogiorno (il pasto più importante della giornata nella cultura ecuadoriana) e la sua preparazione coinvolge tutta la famiglia nei giorni che precedono il pasto, soprattutto per la decorticazione di cereali e legumi.

por Monica Calvache

Fanesca plato típico de Semana Santa en Ecuador

La Fanesca es una sopa a base de granos tiernos y pescado seco que se prepara en Ecuador durante la cuaresma, una fusión de la tradición indígena con la cultura gastronómica española. A pesar de la crisis sanitaria que vive el país, los ecuatorianos no dejarán de disfrutar este exquisito plato.

Quito, 31 de marzo de 2021 – Existe una serie de creencias y leyendas que dan pistas sobre sus orígenes. Una sostiene que un chef francés fue traído por los españoles para que creara un plato “pesado” que sirviera como penitencia en Semana Santa o que una mujer llamada Juana inventó el plato en un monasterio de Quito y por esa razón al principio fue llamado Juanesca. Sin embargo, un estudio realizado por el grupo “Rescate de los sabores tradicionales del Ecuador”, sostiene que los orígenes de este plato ecuatoriano se remontan a etapas prehispánicas.

Se cocina en una base de leche y bacalao. Este plato funde la tradición indígena y la cultura española. En honor a los doce apóstoles, lleva 12 ingredientes, entre los cuales están granos típicamente de los Andinos como son: choclo, chochos, habas, arvejas, lenteja, maní y fréjol.

Se suele servir caliente en un plato y es tradicional decorarlo con trozos de bacalao, sea cocinado o frito, masitas de sal en forma de empanaditas, roscas, o pequeñas bolitas. También plátano maduro frito, ajíes rojos, hojas de perejil, queso fresco, un pedazo de cebolla blanca y rodajas de huevos cocidos.

La fanesca se come al mediodía (la comida más importante del día en la cultura ecuatoriana) y su preparación involucra a toda la familia en los días previos a la comida, especialmente para el descascarado de cereales y legumbres.

Vedi Anche

La Palma Canarie vulcano

Continuano le eruzioni vulcaniche alle Canarie, 6.000 sfollati

Canarie, 23 settembre 2021 – È partita il 19 settembre, con impressionanti gettiti di magma incandescente, lapilli …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi