Foto: Oliver Zamora Oria

Cuba: 38 fra medici e infermieri arrivano domani a Torino per l’emergenza Covid-19

Avanti Indietro
Avanti Indietro

 

di Erika Flores

Cuba manda in Italia altri 38 fra medici e infermieri. Sono partiti oggi, domenica di Pasqua, e arriveranno lunedì a Torino all’aeroporto di Caselle. Si tratta di 21 medici e 16 infermieri, accompagnati dal loro coordinatore logistico, della Brigada Henry Reeve che il Ministero della Salute di Cuba ha destinato al Piemonte, accogliendo la richiesta formulata nelle scorse settimane dal presidente della Regione Alberto Cirio. Resteranno ad operare gratuitamente in Piemonte fino a quando l’emergenza lo renderà necessario.

«La nostra riconoscenza va innanzitutto a Cuba e agli operatori sanitari che hanno accettato di aiutare il nostro territorio in un momento così difficile – spiega in una nota il governatore Cirio -. Desidero ringraziare la Farnesina, il ministro della Salute Speranza e la Protezione civile nazionale per aver appoggiato la nostra richiesta, ma anche l’ambasciatore Jose Carlos Rodriguez Ruiz e il consigliere regionale Marco Grimaldi che insieme all’Aicec, l’Agenzia per l’Interscambio Culturale ed Economico con Cuba, ci hanno supportato nei contatti con il governo cubano accanto al nostro Settore Affari Internazionali. Essere da subito presenti come ‘sistema Italià nella sua completezza è stato un elemento di forza». «Un grazie di cuore, poi, a Lavazza e alla Fondazione Specchio dei tempi, che in pochissime ore si sono attivate dandoci uno straordinario supporto per sostenere l’organizzazione e i costi del viaggio e a tutte le realtà, pubbliche e private, che stanno contribuendo a questa missione», sottolinea Cirio. Tra gli operatori sanitari in arrivo da Cuba ci sono epidemiologi, anestesisti, rianimatori, medici di medicina generale e infermieri specializzati in terapia intensiva. Personale di estrema competenza, appartenente alla stessa ‘Brigadà già operante in Lombardia e specializzata in interventi di emergenza. Dopo qualche giorno di conoscenza delle principali strutture sanitarie piemontesi in cui si sta lottando contro il Covid 19, la squadra opererà presso la nuova area sanitaria temporanea in fase di allestimento alle OGR di Torino.

Cuba envía otros 38 médicos y enfermeros más a Italia. Partieron hoy, domingo de Pascua, y llegarán el lunes a Torino al aeropuerto Caselle. Son 21 médicos y 16 enfermeros, acompañados por su coordinador logístico, de la Brigada Henry Reeve que el Ministerio de la Salud de Cuba ha enviado a Piamonte, aceptando la solicitud realizada en las últimas semanas por el Presidente de la Región, Alberto Cirio. Permanecerán operando en Piemonte hasta que la emergencia lo requiera necesario.
“Nuestra gratitud se dirige en primer lugar a Cuba y a los profesionales de la salud que aceptaron ayudar a nuestro territorio en un momento tan difícil”, explica en una nota el gobernador Cirio. Deseo agradecer la Farnesina (El Ministerio de Asuntos Exteriores y Cooperación Internacional) El Ministro de Salud Esperanza y la Protección Civil Nacional por apoyar nuestra solicitud, e igualmente al Embajador José Carlos Rodríguez Ruiz y al Consejero Regional Marco Grimaldi que junto con AICEC, la Agencia para Intercambio Cultural y económico con Cuba, nos han apoyado en contactos con el gobierno cubano junto a nuestro Sector de Asuntos Internacionales. Estar inmediatamente presente como “sistema italia en su totalidad ha sido un elemento de fuerza”. «Un sincero agradecimiento, además, a Lavazza y a la Fundación Specchio, que en unas pocas horas se activaron dándonos un apoyo extraordinario para sostener la organización y los costos del viaje y a todas las realidades públicas y privadas que contribuyen a esta misión », señala Cirio. Entre los profesionales sanitarios que llegan desde Cuba incluyen epidemiólogos, anestesiólogos, reanimadores, médicos generales y enfermeras especializadas en cuidados intensivos. Personal extremadamente competente, perteneciente a la misma Brigada ya operativo en Lombardía y especializado en intervenciones de emergencia. Después de unos días de conocimiento de las principales instalaciones médicas del Piemonte donde se lucha contra el Covid 19, el equipo trabajará temporalmente en la nueva zona sanitaria en construcción en la OGR de Torino.

Vedi Anche

green pass lavoratori 15 ottobre

Dal 15 ottobre obbligo green pass per qualsiasi lavoratore

Dalla pubblica amministrazione alle aziende private, dai liberi professionisti alle partite iva, il nuovo decreto …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi