Corona, Belen, Nina Moric

Corona: no comment di Nina Moric, per Belen “va curato”

Dopo la rimozione di tutte le immagini ritenute inadeguate di Corona da Instagram, si sono diffuse campagne di solidarietà e molti vip hanno rilasciato dichiarazioni di appoggio e vicinanza a Fabrizio, tra questi Asia Argento, Vittorio Sgarbi, Belen Rodriguez e Nina Moric.

Milano, 13 marzo 2021 – Dopo che dall’azienda di Menlo Park (che detiene Facebook, Instagram e Whatsapp) si sono affrettati a rimuovere le stories di Fabrizio Corona ferito, con volto insanguinato e trascinato via dalla polizia, dichiarando che “Non permettiamo immagini o video di autolesionismo su Instagram, ed eliminiamo questi contenuti ogni volta che ne veniamo a conoscenza. I post e le storie di Fabrizio Corona di oggi sono stati rimossi”, dichiarazioni di solidarietà all’ex re dei paparazzi sono piovute sui social da famosi e non.

Asia Argento su Instagram sulla decisione dei magistrati di far tornare Fabrizio Corona in carcere revocandogli i domiciliari, dice:  ”Quest’uomo non è un assassino, uno stupratore, un mafioso, uno spacciatore, un criminale”. ”Fare di Corona un caso esemplare – continua la Argento, che con Corona ebbe una relazione nel 2018 – solo perché è un personaggio pubblico è una roba da medioevo”.

No comment invece per l’ex moglie Nina Moric, che tramite il suo legale fa sapere che “di fronte al dramma umano sceglie il silenzio”.

”Fabrizio Corona non merita questo accanimento. Lo Stato non deve vendicarsi, deve restituire alla vita civile chi ha sbagliato. Riportare in carcere Corona significa ucciderlo”. Così Vittorio Sgarbi su Twitter.

Per la showgirl argentina Belen Rodriguez, anche lei ex compagna di Corona: “Mica possono fargliela pagare fino alla morte, non è più lucido e va curato”.

Anche il Partito Radicale si è espresso sulle vicende del caso Corona di questi giorni. “Fabrizio Corona è una delle tante persone con conclamati problemi di salute al quale viene somministrato il farmaco sbagliato: il carcere. È evidente che lo Stato nei confronti di Fabrizio Corona e di tanti, tantissimi altri nelle sue condizioni ed in condizioni molto peggiori sceglie la scorciatoia della giustizia e del carcere, sapendo bene cos’è l’anticostituzionale carcere italiano”, così Maurizio Turco e Irene Testa, segretario e tesoriere del Partito Radicale.

Intanto Fabrizio Corona è ancora ricoverato all’ospedale Niguarda di Milano, nel reparto di psichiatria e i suoi legali fanno sapere che «sta facendo lo sciopero della fame e della sete e lo continuerà fino a che non gli verrà data la possibilità di parlare» con la presidente del Tribunale di Sorveglianza di Milano, Giovanna Di Rosa. Il ricovero di Corona potrebbe durare ancora qualche giorno, ma poi verrà portato nel carcere di Opera dagli agenti della penitenziaria che lo stanno piantonando in ospedale, assieme alla polizia.

Corona: ningún comentario de Nina Moric, para Belén “hay que tratarlo”

Tras la eliminación de todas las imágenes consideradas inadecuadas por Corona de Instagram, las campañas de solidaridad se han extendido y muchos VIP han emitido declaraciones de apoyo y cercanía a Fabrizio, entre ellos Asia Argento, Vittorio Sgarbi, Belen Rodríguez y Nina Moric.

Milán, 13 de marzo de 2021 – Luego de que la empresa de Menlo Park (propietaria de Facebook, Instagram y Whatsapp) se apresurara a sacar las historias de Fabrizio Corona herido, con el rostro ensangrentado y arrastrado por la policía, declarando que “No permitimos ni videos de autolesiones en Instagram, y borramos este contenido cada vez que nos enteramos de él. Las publicaciones e historias de Fabrizio Corona de hoy han sido eliminadas”, llovieron en las redes sociales declaraciones de solidaridad al ex rey de los paparazzi de famosos y no.

Asia Argento en Instagram sobre la decisión de los magistrados de devolver a prisión a Fabrizio Corona revocando su arresto domiciliario, dice: “Este hombre no es un asesino, un violador, un mafioso, un narcotraficante, un criminal”. “Hacer de Corona un caso ejemplar – continúa Argento, quien tuvo un romance con Corona en 2018 – solo porque es una figura pública es cosa de la Edad Media”.

Sin comentarios en cambio para la exmujer Nina Moric, quien a través de su abogado da a conocer que “frente al drama humano elige el silencio”.

“Fabrizio Corona no se merece esta furia. El Estado no debe tomar venganza, debe devolver a la vida civil a los que se han equivocado. Llevar a Corona de regreso a prisión significa matarlo”. Así que Vittorio Sgarbi en Twitter.

Para la corista argentina Belén Rodríguez, también ex compañera de Corona: “No pueden hacerle pagar hasta que muera, ya no está lúcido y necesita ser tratado”.

Incluso el Partido Radical se ha expresado sobre los hechos del caso Corona en los últimos días. “Fabrizio Corona es una de las muchas personas con claros problemas de salud a quienes se les da la droga equivocada: la cárcel. Está claro que el Estado, con respecto a Fabrizio Corona y muchos, muchos otros en su condición y en condiciones mucho peores, elige atajo a la justicia y la cárcel, sabiendo bien lo que es la cárcel italiana inconstitucional”, dijeron Maurizio Turco e Irene Testa, secretaria y tesorera del Partido Radical.

Mientras tanto, Fabrizio Corona sigue internado en el hospital Niguarda de Milán, en la sala de psiquiatría y sus abogados dejaron saber que “está en huelga de hambre y sed y la continuará hasta que se le dé la oportunidad de hablar” con Giovanna Di Rosa, presidente del Tribunal de Supervisión de Milán. La hospitalización de Corona podría durar unos días más, pero luego será trasladado a la cárcel de Opera por los agentes penitenciarios que lo custodian en el hospital, junto con la policía.

 

Leggi anche:

Corona: telecronaca su Instagram dell’arresto

 

Vedi Anche

Mohicani

Boomdabash, Baby K, Mohicani. L’estate è arrivata

Mohicani, il tormentone dell’estate 2021, un successo annunciato che ricorda la Gozadera Milano, 22 giugno …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi