Cavatielli cilentani con ragù di salsiccia di nnuglia

I Cavatielli sono un tipo di pasta fresca molto diffusa nel Sud Italia.

Roccagloriosa, 4 marzo 2021 – Originari del Molise e della Puglia, i cavatielli sono diffusi in tutto il Sud Italia, nel Cilento rappresentano la pasta fresca della domenica, tipica del mondo contadino. I catievatielli Cilentani si fanno con due semplici ingredienti, la farina di grano duro e l’acqua, preferibilmente tiepida, la forma è leggermente allungata e incavata verso l’interno, l’incavatura si ottiene esercitando una leggera pressione delle dita sulla pasta. Uno dei condimenti più usati per i cavatielli cilentani è il ragù con la salsiccia di nnuglia, una salsiccia povera, detta anche salame pezzente, perché realizzata con le parti meno nobile del maiale, le carni più grasse, un tempo includeva anche le frattaglie del maiale e la cotica, ed è aromatizzata con aglio, sale e finocchio. 

Ma vediamo come preparare questo delizioso piatto,

Ingredienti per 4 persone;

Per la pasta:

500 g di farina di semola rimacinata di grano duro (o farina integrale) 

300 ml circa di acqua tiepida

Per il ragù:

500 g di salsiccia di nnuglia

800 ml di passata di pomodoro 

Cipolla 

Basilico

Olio

Procedimento:

cavatielliCome prima cosa disponiamo la farina a fontanella sulla spiana, aggiungiamo poco alla volta l’acqua e incominciamo ad impastare facendo assorbire poca farina per volta, continuiamo ad aggiungere acqua man mano che assorbe farina, fino ad ottenere un composto compatto e lavorabile. Formiamo una pallina, copriamo con un panno di cotone e lasciamo riposare per mezzora circa. 

Nel frattempo prepariamo il ragù, facciamo soffriggere la cipolla tagliata finemente e il basilico, aggiungiamo la salsiccia e facciamo rosolare, aggiungiamo la passata di pomodoro e quando raggiunge il bollore facciamo continuare la cottura a fuoco lento per un’ora e mezza. Io non aggiungo sale nel ragù, perché la salsiccia e già salata di suo, all’occorrenza aggiungete se necessario.

 A questo punto riprendiamo l’impasto e formiamo dei cordoncini, ricaviamo da questi dei cilindretti di pasta ed esercitiamo su questi una leggera pressione con le dita, in modo da ottenere l’incavo. Continuiamo il procedimento fino ad esaurimento del composto. 

Lessiamo in abbondate acqua salata. A cottura ultimata scoliamo, condiamo con il ragù di nnuglia e cospargiamo con abbondante cacio ricotta e buon appetito! 

Cilentani cavatielli con ragú de salchicha nnuglia

Los cavatielli son un tipo de pasta fresca muy común en el sur de Italia.

salsicciaRoccagloriosa, 4 de marzo de 2021 – Originarios de Molise y Puglia, los cavatielli están muy extendidos por todo el sur de Italia, en Cilento representan la pasta fresca de los domingos, típica del mundo agrícola. Cilentani catievatielli se elaboran con dos ingredientes simples, harina de trigo duro y agua, preferiblemente tibia, la forma es ligeramente alargada y ahuecada hacia adentro, el hueco se obtiene ejerciendo una ligera presión de los dedos sobre la masa. Uno de los condimentos más utilizados para el Cilento cavatielli es el ragù con salchicha nnuglia, una salchicha pobre, también llamada salami pezzente, porque se elaboraba con las partes menos nobles del cerdo, las carnes más gordas, una vez que también incluía despojos y corteza de cerdo, y está aromatizado con ajo, sal e hinojo.

Pero veamos cómo preparar este delicioso platillo,

Ingredientes para 4 personas;

Para pasta:

500 g de harina de sémola de trigo duro molido (o harina integral)

300 ml de agua tibia

Para el ragù:

500 g de salchicha nnuglia

800 ml de salsa de tomate

Cebolla

Albahaca

Petróleo

Método:

Primero, coloque la harina en una fuente en la superficie, agregue el agua poco a poco y comience a amasar absorbiendo un poco de harina a la vez, continúe agregando agua a medida que absorbe la harina, hasta que la mezcla esté compacta y trabajable. Formamos una bola, cubrimos con un paño de algodón y dejamos reposar durante media hora aproximadamente.

Mientras tanto, preparar la salsa, sofreír la cebolla y la albahaca finamente picadas, agregar el chorizo ​​y dorar, agregar el puré de tomate y cuando llegue a hervir dejar que se siga cocinando a fuego lento durante una hora y media. No le agrego sal a la salsa de carne, porque la salchicha ya está salada, agregue si es necesario si es necesario.

En este punto retomamos la masa y formamos unos cordones, a partir de estos hacemos pequeños cilindros de masa y ejercemos una ligera presión sobre ellos con los dedos, con el fin de obtener el hueco. Continuamos el proceso hasta que se agote el compuesto.

Hervimos en abundante agua con sal. Cuando esté cocido, escurra, sazone con el ragú de nnuglia y espolvoree con abundante queso ricotta y disfrute de su comida.

Vedi Anche

San Siro, Rozzano, rapper

Rozzano vs San Siro: secondo round

Dal dissing per le strade di Rozzano a un incontro sul ring tra Rondo e …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi