Brasile, Lula tira le orecchie a Neymar; vota per Bolsonaro perché gli ha abbonato le tasse

E intanto Bolsomaro recupera terreno

San Paolo, 19 ottobre 2022  – La campagna elettorale per il ballottaggio dele presidenziali si scalda giorno dopo giorno e “vengono tirati in balli” i vip, nel bene e nel male. L’ex presidente del Brasile Lula da Silva ha “provocato” la stella della nazionale carioca Neymar per il suo sostegno alle elezioni del presidente Jair Bolsonaro, affermando, in tono scherzoso, che potrebbe essere correlato a un “perdono” del suo debito con il fisco brasiliano.

“Neymar ha il diritto di eleggere il presidente che vuole. Penso che abbia paura che, se dovessi vincere le elezioni, scoprirò cosa gli ha perdonato Bolsonaro del suo debito d’imposta sul reddito. Penso che sia per questo che ha paura di me” ha detto Lula, ridendo, quando gli è stato chiesto in un’intervista al canale Flow Podcast – la cui diretta su YouTube ha superato il milione di telespettatori – se fosse arrabbiato con Neymar per aver sostenuto il suo rivale alle elezioni presidenziali.

Il ballottaggio previsto per il 30 ottobre

Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro, al secondo turno delle presidenziali che si svolgeranno il 30 ottobre, sta recuperando leggermente terreno sul suo avversario, l’ex capo di stato Luiz Inacio Lula da Silva secondo il più recente sondaggio dell’Istituto Datafolha in vista del ballottaggio. All’ex presidente di sinistra è attribuito il 52% delle intenzioni di voto espresse, contro il 48% del capo di Stato uscente. In un precedente sondaggio, pubblicato il 14 ottobre, a Lula era stato attribuito il 53% delle intenzioni di voto, contro il 47% di Bolsonaro.

Attiva le newsletter per rimanere sempre aggiornato.

Vedi Anche

L’Argentina piega la Colombia ai tempi supplementari e si aggiudica la Copa America

L’uruguay arriva terzo battendo ai calci di rigore il Canada Miami, 15 luglio 2024 – …

×