America Latina: 400 mila contagiati da Coronavirus e oltre 23 mila decessi.

Corre veloce, il coronavirus, in America Latina. I numeri sono preoccupanti: più di 20.000 contagi in 24 ore, oltre 400mila infezioni in tutto il continente latino-americano, con un numero di decessi superiore a 23.000. In Brasile i contagi sono 178.214, in Perù 72.059. Messico, Cile ed Ecuador hanno registrato finora, rispettivamente, 38.324, 31.721 e 30.419 casi di infezione. Lima, Manaus, metropoli nascosta dell’Amazzonia e Guayaquil, le città più colpite.

Secondo quanto riportato in una agenzia AskaNews, tra gli stranieri presenti in Italia, sono i peruviani e ecuadoriani quelli maggiormente colpiti dal Coronavirus. Lo rende noto la Fondazione Ismu che ha analizzato l’incidenza del Covid-19 sulle popolazioni straniere residenti sul territorio nazionale. Stando ai dati dell’Istituto Superiore di Sanità (aggiornati al 22 aprile scorso) il 5,1% dei contagi avvenuti in Italia riguarda cittadini stranieri, per un totale di 6.395 casi. E secondo i calcoli effettuati da Ismu, a guidare la classifica delle popolazioni straniere più colpite sono i peruviani, con tassi di contagio pari all’8,1 per mille della propria popolazione. In seconda posizione si piazza un altro gruppo originario dell’America Latina: gli ecuadoriani, colpiti dal coronavirus in 4,2 casi ogni mille.

Vedi Anche

green pass lavoratori 15 ottobre

Dal 15 ottobre obbligo green pass per qualsiasi lavoratore

Dalla pubblica amministrazione alle aziende private, dai liberi professionisti alle partite iva, il nuovo decreto …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi