Alexa potenzia e ridefinisce il senior housing

Toc Toc, il sistema che unisce esperienza sociale e innovazione digitale per rendere le case luoghi sicuri dove invecchiare

Milano, 22 aprile 2024 – Lo studio di innovation design 21AM ed EQUA Cooperativa Sociale presentano Toc Toc, un progetto che sfrutta l’intelligenza artificiale di Alexa innovando il processo di presa in carico nel supporto dei soggetti fragili senza che debbano lasciare le proprie abitazioni.

La prima sperimentazione del sistema Toc Toc è in corso presso il Villaggio Barona di Milano, dove sono stati installati diversi dispositivi Echo Show 8 con integrazione Alexa così da connettere le abitazioni degli anziani con un’equipe multidisciplinare di EQUA che valuta il bisogno e attiva diversi servizi socioassistenziali.

Toc Toc diviene strumento utilizzato anche per il progetto Smart Home Care, finanziato da Fondazione Cariplo con il bando Welfare in Ageing e realizzato da EQUA in collaborazione con Fondazione Cassoni, Fondazione Need Institute, Kservice e con la valutazione esiti di Cergas, che vuole sperimentare e modellizzare il servizio Senior Housing, innovando l’offerta dei servizi residenziali per gli anziani.

Toc Toc rappresenta un inedito connubio tra assistenza e tecnologia, un progetto che parte dalla volontà di rispondere con concretezza a una domanda irrisolta, ovvero quella di permettere ai soggetti fragili e anziani di rimanere nel comfort di casa propria senza rinunciare a un’assistenza di qualità.

L’idea di Toc Toc si fonda su un profondo rispetto dell’individuo: la tecnologia si plasma intorno a chi ha bisogno di assistenza e a chi la provvede. Una tecnologia etica, il cui scopo non è solo offrire un servizio, ma abbracciare e accompagnare chi ne ha bisogno, cercando di eliminare il senso di solitudine e isolamento che spesso diventa parte della quotidianità.

Fondamentale anche l’aspetto di accessibilità e inclusività, poiché Toc Toc vuole posizionarsi come una soluzione alla portata di tutti, sia dal punto di vista economico che funzionale. Non una mera tecnologia, piuttosto un aggregatore di elementi e servizi esistenti che ottimizza e potenzia il lavoro già consolidato degli operatori sociosanitari senza stravolgerne o sostituirne il valore.

Toc Toc sarà dunque scalabile in base alle esigenze degli assistiti, con versioni light per i soggetti più autonomi e opzioni complete per un’assistenza strutturata. Il modello sarà adattabile a un eventuale aumento delle necessità.

Come funziona Toc Toc?

Tramite un dispositivo Amazon Echo Show 8 con integrazione Alexa, attivabile attraverso la voce con semplici comandi come “Alexa, chiama un operatore”, le persone possono mettersi in contatto con gli operatori per conoscere iniziative interessanti previste in quartiere, così come ricevere promemoria utili su appuntamenti, scadenze e routine da rispettare.

Il progetto è in fase di integrazione per l’aggiunta di sensori ambientali allo scopo di predire e intervenire in situazioni problematiche, permettendo all’operatore dedicato di attivarsi in modo tempestivo. Una tecnologia che agisce da braccio e non da protagonista, per un sistema rodato e complesso fatto di servizi per i soggetti fragili.

Il progetto è stato presentato al pubblico in occasione del Fuorisalone 2024 appena concluso attraverso un’installazione immersiva che ha saputo mettere in evidenza come questa tecnologia sia in grado di potenziare il settore del caregiving, oltre a fornire uno spunto importante per i progettisti del futuro e invitare alla riflessione personale sulla fragilità umana, un tema che riguarda tutti indistintamente.

 

Attiva le newsletter per rimanere sempre aggiornato.

Vedi Anche

Caso del falso testamento di Berlusconi: arrestato in Colombia Marco Di Nunzio

Le manette scattate per altri falsi commessi all’estero Colombia, 23 maggio 2024 – È stato …

×