Colombia zappadu
Dal profilo Facebook di Antonello Zappadu

Zappadu: comprate i miei libri, devo portare via la mia famiglia da Cali

Antonello Zappadu è il noto fotoreporter italiano, passato alle cronache soprattutto per le sue foto a Villa Certosa, la residenza estiva di Silvio Berlusconi a Porto Rotondo.

Il post sul suo profilo Facebook

Cali, 11 maggio 2021 – Ora Zappadu ha un pensiero fisso: portare via la sua famiglia dalla Colombia. Sua moglie e i suoi figli infatti si trovano a Cali, epicentro delle rivolte e delle rappresaglie. «Ho urgente bisogno di rientrare a Cali per assistere e riportare la mia famiglia in Italia – questo l’SOS lanciato su Facebook – Ma per fare questo ho necessità di un capitale (importante) che in questa circostanza non ho. La guerra civile incombe in quella nazione e l’epicentro della protesta è proprio Cali, la mia città di residenza. Per questo chiedo al popolo dei social che mi aiutino in questa impresa». Situazione drammatica. «La mia famiglia è riuscita ad approvvigionarsi intuendo la gravità del momento – scrive Zappadu nel post – ma quello che hanno acquistato non gli basterà per molto».

Nell’appello lanciato sui social dal fotoreporter, che si è già anche rivolto alla Farnesina per altre vie, Zappadu chiede di aiutarlo a raccogliere fondi acquistando i libri che ha scritto. Ironia della sorte, tra i testi che il fotoreporter ha chiesto tramite Facebook di acquistare, c’è anche un libro denuncia sull’azienda di Menlo Park, “Il libro nero di Facebook”.  Inoltre Antonello Zappadu ha scritto “Cocaina, la guerra persa”, opera dedicata al narcotraffico in Colombia, seguito di persona come cronista, con gravi rischi, come quando fu sequestrato al confine con l’Ecuador.

Zappadu: compre mis libros, tengo que llevarme a mi familia lejos de Cali

Antonello Zappadu es el conocido fotoperiodista italiano, que fue noticia especialmente por sus fotos en Villa Certosa, la residencia de verano de Silvio Berlusconi en Porto Rotondo.

Cali, 11 de mayo de 2021 – Ahora Zappadu tiene un pensamiento fijo: llevarse a su familia fuera de Colombia. De hecho, su esposa e hijos están en Cali, el epicentro de los disturbios y represalias. «Necesito regresar urgentemente a Cali para asistir y traer a mi familia de regreso a Italia – este es el SOS lanzado en Facebook – Pero para hacer esto necesito un capital (importante) que en esta circunstancia no tengo. La guerra civil se avecina en esa nación y el epicentro de la protesta es Cali, mi ciudad natal. Por eso le pido a la gente de las redes sociales que me ayuden en esta empresa». Situación dramática. «Mi familia se las arregló para conseguir suministros al sentir la gravedad del momento – escribe Zappadu en el correo – pero lo que compraron no será suficiente para ellos por mucho tiempo».

En el llamamiento lanzado en las redes sociales por el fotoperiodista, que ya también se ha dirigido a la Farnesina de otras formas, Zappadu pide que le ayuden a recaudar fondos comprando los libros que ha escrito. Irónicamente, entre los textos que el reportero gráfico pidió a través de Facebook comprar, también hay un libro denunciando a la empresa Menlo Park, “El Libro Negro de Facebook”. Además, Antonello Zappadu escribió “Cocaína, la guerra perdida”, obra dedicada al narcotráfico en Colombia, seguida en persona como reportero, con graves riesgos, como cuando fue secuestrado en la frontera con Ecuador.

Vedi Anche

Perù, mostra fotografica, Italia

“I volti del Perù in Italia”. Una Mostra fotografica per il bicentenario del Perù

Una mostra fotografica dell’artista Francesco Allegretti per celebrare il bicentenario del Perù Milano, 24 settembre …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi