Un giorno a Manaus per gustare la cucina dell’Amazonas

“Chi mangia jaraqui non vorrà mai andarsene”, è un proverbio popolare a Manaus. Il jaraqui è un pesce molto popolare tra gli abitanti di Manaus, la capitale dello stato di Amazonas: è economico, facile da trovare e molto buono come piatto fritto ed è ancora meglio quando servito con farina uarini e vinagrete, una salsa fatta con aceto, pomodori e cipolle.

La ricchezza gastronomica della regione amazzonica è visibile ovunque. A Manaus, si trova sulle spiagge del fiume, con abbondanza di pesce che si può gustare bevendo della deliziosa birra ghiacciata, così come nelle strade del centro città, dove i venditori ambulanti vendono snack esotici e una grande varietà di succhi di frutta, che si trovano solo nella regione settentrionale del paese. Ma la gastronomia è presente anche nelle piazze, come quelle di São Sebastião, che sono piene di angoli segreti con specialità tipiche, come l’açaí e le noci brasiliane; è presente nei caffè locali, che servono una colazione ampia e diversificata così come nelle gite in barca, durante le quali è facile scoprire come i piatti locali siano influenzati dalla cultura indigena.

I caffè locali e le loro prelibatezze

La giornata può iniziare con una nutrita colazione in uno dei tradizionali caffè locali della città, dove gustare la tapioca (crepes di farina di manioca) farcita con prosciutto e formaggio o solo burro; succhi assortiti, come la cupuaçu; diversi tipi di frutta, come la pupunha cotta; e il panino più famoso della città: l’x-caboquinho, fatto con panini, formaggio bianco, banane fritte e tucumã, frutto dalla polpa fibrosa della palma amazzonica.

Nel centro di Manaus, un’ampia varietà di sapori

Sulla strada per il centro di Manaus, il Teatro dell’Amazzonia è un luogo da non perdere, con la sua cupola colorata composta da 36 mila pezzi di ceramica smaltata. Simbolo massimo della città, il Teatro rappresenta la prosperità del ciclo della gomma, un periodo di grande sviluppo economico e sociale del paese. Il teatro si trova in Largo de São Sebastião, circondato da numerosi negozi di artigianato locale dove scovare anche gustosi cupuaçu e cioccolatini alle noci. Qui si possono trovare bar e chioschi dove provare una ciotola di tacacá, una sorta di zuppa fatta con tucupi (brodo di manioca, che può essere piccante o semplice), gamberetti secchi, amido di manioca e foglie di jambu, un’erba dal sapore pronunciato e gradevole che lascerà la lingua un po’ intorpidita a causa dell’effetto anestetizzante e dell’induzione della salivazione causato dallo spilantolo, la sostanza sprigionata con la masticazione dell’erba, che oltre ad acuirne il sapore, possiede un grande potenziale farmaceutico e cosmetico.

Il meglio delle strade della città

Per le strade, in centro città, si trovano anche diversi venditori ambulanti, molti dei quali vendono banane pacovan (una mutazione della banana normale, con un frutto più grande), fritte sotto forma di chips. Per placare la sete e rinfrescarsi – ed è costantemente caldo a Manaus – bere un po’ di succo di frutta: oltre al cupuaçu, sempre presente, i tipi più comuni includono taperebá e guanabana. Un altro tipo di succo esotico che si può provare è il camu-camu (o camocamo): si tratta di un frutto della famiglia della guaiava che ha 30 volte più vitamina C rispetto alle arance, ovvero una delle maggiori concentrazioni di vitamina C al mondo, seconda solo alla prugna kakadu australiana. In alcuni luoghi si può provare lo sciroppo di guaraná, molto diverso dalla frizzante bevanda analcolica, poiché fatto con il frutto vero e proprio, che è ampiamente coltivato in Amazzonia, soprattutto a Maués, la città è considerata la terra della guaraná.

Storia, spiaggia e pesce fritto

Se c’è una cosa che non si può perdere a Manaus è l’opportunità di rinfrescarsi quando possibile. La città è soleggiata e umida e si suda sempre. Pertanto, una delle tante attrazioni è quella di prendere un voadeira (piccola barca a motore) al Marina do Davi e andare alla Praia da Lua. Con sabbia bianca, acque limpide, tranquille e calde e a forma di mezzaluna, la Praia da Lua (Spiaggia della Luna) si trova a 10 minuti dalla costa e dispone di alcuni stand che vendono bevande e cibi regionali, come il pesce fritto. Il pesce amazzonico è il cibo regionale di base. Diversi e preparati in molti modi diversi, tendono a soddisfare tutti i gusti. Il più famoso – e anche uno dei più costosi – è il pirarucu, il cosiddetto merluzzo amazzonico: uno dei più grandi pesci d’acqua dolce del mondo, il pirarucu arriva fino a 3 metri e può essere grigliato, servito come frittelle, con latte di cocco e anche açaí berry (frutta il cui succo è abbastanza comune anche a Manaus). Altri pesci comunemente serviti sono il tucunaré, tambaqui, matrinchã (o matrinxã), piranha e il jaraqui

Dopo tutto questo, è una buona idea concludere la giornata guardando il tramonto a Rio Negro e assaporando un rinfrescante gelato alla tapioca a Ponta Negra Beach.

Fonte: www.visitbrasil.com

 

Vedi Anche

dolci crostata fichi

Le ricette Olga: crostata settembrina con fichi, noci e cioccolato

Una crostata semplice, buona e croccante Roccagloriosa, 12 settembre 2021- La colazione settembrina si fa …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi