Inaugurato il primo centro Insparya italiano di Ronaldo

Il fuoriclasse portoghese. co-fondatore del Gruppo, si è detto entusiasta dell’ingresso della sua Società in Italia, “il mio paese di adozione che mi ha fatto sentire come a casa”

InsparyaMilano, 16 novembre 2022 – Inaugurato il primo centro Insparya italiano che ha sede  in via Fernanda Wittgens 2, nel cuore del capoluogo meneghino. Sono intervenuti vari ospiti, tra cui Paulo Ramos, CEO del Gruppo Insparya, e Cristiano Ronaldo, co-fondatore,  seguiti da Fabio Miraglino, Country Manager del Gruppo Insparya per l’Italia e il Dr. Carlos Portinha, Chief Clinical Officer del Gruppo Insparya.

Tra i partecipanti anche alcune presenze istituzionali della Regione Lombardia, tra cui Emanuele Monti, Presidente Commissione Sanità e Politiche Sociali Regione Lombardia, Gianmarco Senna, Presidente IV Commissione “Attività produttive istruzione formazione e occupazione” di Regione Lombardia e Diana De Marchi, consigliera delegata al Lavoro e Politiche Sociali della città Metropolitana di Milano.

Sono inoltre intervenuti i rappresentanti dei Fondi di investimento che partecipano al progetto Insparya: Hermes GPE e Vallis Capital Partners. Fondato dal manager portoghese Paulo Ramos e dal calciatore Cristiano Ronaldo, Insparya è un Gruppo Clinico Medico, Scientifico e Tecnologico che fa un uso pionieristico della tecnologia per ottenere i migliori risultati nell’ambito della cura dei capelli e offrire soluzioni efficaci a tutti coloro che soffrono di alopecia che, nella maggior parte dei casi, trasformeranno la loro vita.

“Ho fondato questo gruppo nel marzo 2009 ed è nato con l’obiettivo di contribuire al miglioramento dell’autostima delle persone affette da alopecia e, per me in particolare, ha rappresentato subito una missione personale” ha raccontato Paulo Ramos CEO del Gruppo Insparya nel suo intervento in conferenza stampa “A 20 anni ho iniziato a soffrire di questa malattia che ha influito molto sulla mia autostima e, dopo aver investito tempo e risorse in soluzioni che si sono rivelate inefficaci, ho capito che c’era davvero molta strada da fare in questo campo. Così, alla ricerca di una soluzione definitiva per me e per tutti gli uomini e le donne che soffrono di questa malattia, ho avviato questo progetto e oggi sono molto orgoglioso del grande lavoro svolto insieme a tutto il team”.

Dopo 13 anni di successi in Portogallo e Spagna, oltre 45.000 trapianti di capelli e l’apertura di 9 centri, il Gruppo Insparya arriva in Italia con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente la sua leadership e posizionarsi come esperto nella ricerca dell’unità follicolare. Insparya ha l’obiettivo di affermarsi come leader e promotore di conoscenza nei settori in cui opera e, ogni giorno, il suo team clinico lavora per sviluppare progetti innovativi e trovare soluzioni ai problemi di salute dei capelli più esigenti.

“L’Italia è un Paese che mi ha accolto molto bene e dove mi sono sempre sentito a casa. Ho notato che gli italiani curano molto la propria immagine e la propria salute, ma nonostante ci sia molta consapevolezza sul tema, al momento non ci sono trattamenti completi e avanzati come quelli che offriamo in Insparya&quot” ha dichiarato Cristiano Ronaldo, co-fondatore del Gruppo. “Sono convinto che la qualità del nostro Centro vi conquisterà e sono molto felice di essere qui a celebrare questa nuova apertura. Sono sicuro che Insparya farà un ottimo lavoro a Milano, come ha fatto in Spagna e Portogallo. Per me questo è un progetto unico e innovativo, e con esso condivido la mia filosofia di dedizione, determinazione, ambizione e di supporto all’autostima delle persone: sono orgoglioso che con il progetto Insparya si sia riusciti a migliorarne il livello in tantissime persone, che siano nostri clienti attuali o futuri”.

Guidate da Paulo Ramos, CEO del Gruppo Insparya, più di 400 persone formate in tutte le specialità – medici, infermieri, consulenti clinici e ricercatori, compongono il team di professionisti dei centri Insparya, che si avvale anche dell’esperienza e del riconoscimento delle più prestigiose società mondiali, sia a livello clinico, sia a livello di ricerca.

Paulo Ramos CEO di Insparya

Paulo Ramos
Paulo Ramos

Quando ero molto giovane, più precisamente quando avevo 19 anni, ho sofferto in prima persona di alopecia e questo ha impattato molto sulla mia autostima. È così che ho preso coscienza dell’importanza dell’immagine e del modo in cui si riflette nella salute e nel benessere. Fino a quando non ho
iniziato a perdere i capelli, non immaginavo che questa condizione fosse così debilitante. Su consiglio del medico, ho effettuato vari trattamenti topici e dermatologici e ho anche investito molti soldi nella ricerca di una soluzione che, purtroppo, non si è rivelata efficace.

In questo modo ho realizzato che c’era davvero molta strada da fare in questo settore, poiché le tecniche e le procedure utilizzate erano rudimentali e, in termini tecnologici, non c’era una risposta efficace. Oggi l’alopecia è riconosciuta come una vera e propria malattia nella Classificazione
Internazionale delle Malattie (ICD-10) dell’OMS e, a livello mondiale, colpisce oltre il 50% degli uomini e circa il 30% delle donne. Questa situazione mi ha fatto capire che questa malattia ereditaria ha un forte impatto a tutti i livelli: provoca isolamento, mancanza di interazione sociale, ricorso a farmaci e trattamenti infruttuosi che, a medio e lungo termine, provocano conseguenze irreparabili alla salute e al benessere di migliaia di persone. di uomini, donne e adolescenti. Questa consapevolezza mi ha motivato e spinto a fondare un centro per aiutare tutte le persone che soffrono di questo tipo di problemi e, fin da subito, il mio obiettivo è stato quello di dar vita ad un progetto innovativo, basato su trattamenti efficaci e un forte impegno
nell’area della ricerca e sviluppo tecnologico e scientifico. Tutto questo, mettendo sempre al primo posto i pazienti che si rivolgono a noi alla ricerca di
una soluzione che, nella maggior parte dei casi, trasformerà radicalmente la loro vita. Ed è proprio per compiere questa missione che, nel 2019, abbiamo creato il Gruppo Insparya con Cristiano Ronaldo – che aveva riconosciuto la qualità e il successo del lavoro svolto per più di 10 anni da Saúde Viável in Portogallo – e inaugurato il primo centro a Madrid. Forti del successo ottenuto in Portogallo e Spagna, con oltre 45.000 trapianti e 100 personaggi pubblici che hanno già usufruito dei nostri servizi e che non esitano a testimoniarne l’efficacia dei risultati, abbiamo deciso che è giunto il momento di aiutare pazienti in altri Paesi e abbiamo scelto l’Italia come prossimo passo nel nostro percorso di espansione. Insparya utilizza la tecnologia più sofisticata, investe in programmi di formazione continua e in ricerca, collaborando con i più prestigiosi centri di studio medico, scientifico e tecnologico. Inoltre, in termini di responsabilità sociale, ci impegniamo affinché i servizi, le cure e i prodotti siano accessibili a tutti coloro che soffrono di questa malattia. Oggi con Insparya, ritrovare i capelli dei propri sogni è un desiderio alla portata di tutti, perché
tutti hanno il diritto di sorridere guardandosi allo specchio.

Cristiano Ronaldo

 Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo

“La mia vita professionale è stata segnata da continue sfide, diversi ostacoli e molte vittorie, ma è sempre stata guidata da un grande senso di dedizione, determinazione, ambizione e miglioramento personale. Questi sono aspetti che, nel tempo, hanno forgiato il mio carattere e che si sono rivelati determinanti in tutti i miei successi”. Insparya concretizza al meglio la mia visione per il futuro, è un punto di partenza per scoprire ed esplorare nuove possibilità nel campo della Medicina, della Ricerca e della Tecnologia. Cristiano è stato la principale fonte di ispirazione per il progetto Insparya e, oggi, la sua personalità, determinazione e serietà continuano a riflettersi in tutti gli ambiti in cui è coinvolto. Da sempre discreto nelle intenzioni, grazie a Insparya ha iniziato a plasmare un’ambizione più grande: mettere le sue capacità al servizio non solo dello sport, dove il suo nome è già noto, ma anche della salute.

Georgina Rodríguez

Georgina Rodriguez
Georgina Rodriguez

“Per Insparya e per me, la salute dei capelli femminili è molto importante perché sono l’espressione di un corpo sano. L’immagine della donna, femminile e sensuale, è da sempre fortemente associata a capelli sani, lucenti e nutriti. Ma avere capelli 'da sogno' richiede una buona conoscenza delle loro fragilità e trattamenti adeguati. È importante rivolgersi a professionisti per avere una diagnosi personalizzata e utilizzare solo prodotti di qualità. I capelli possono adattarsi a qualsiasi situazione, al nostro stato d’animo, agli abiti che indossiamo, esprimendo le diverse sfaccettature della nostra personalità con forme, dimensioni e colori sempre nuovi. Quando però i capelli non sono più in grado di esprimere al meglio la creatività e il modo di essere, le donne soffrono e, in molti casi, diventano vittime di depressione e di episodi di perdita dei capelli. Inoltre, durante la gravidanza e il periodo di allattamento, le donne subiscono carenze di vitamine, calcio e ferro che favoriscono la caduta dei capelli e richiedono cure regolari. Con il progetto Insparya abbiamo già aiutato molte donne a sentirsi più forti, femminili e sensuali donando ai loro capelli le caratteristiche che hanno sempre sognato. Insparya dispone di trattamenti alternativi e complementari per la salute dei capelli su cui il nostro team di esperti può consigliarti, tenendo sempre in considerazione la diagnosi. Mettendo a frutto il nostro impegno nella ricerca scientifica e la vasta conoscenza in questo
settore, abbiamo sviluppato prodotti per capelli con formule esclusive e, sempre con l’obiettivo di fornire solo il meglio ai nostri pazienti, offriamo anche una gamma di trattamenti come il plasma ricco di piastrine, la mesoterapia o il casco laser Low Level Therapy. Una donna con capelli sani è più felice e forte”

Vedi Anche

Juntos contra la Violencia de Genero

Il consolato dell’Ecuador per le donne contro la violenza di Justin Hilton Milano, 24 novembre …