Il Salone del Mobile saluta e dà l’appuntamento al prossimo anno

Milano capitale mondiale del design grazie alla 61a edizione del Salone del Mobile.Milano che, come ogni anno, ha attirato migliaia di visitatori nei Padiglioni di Rho Fiera e n tutta la città col Fuori Salone

Milano, 26 aprile 2023 – Ogni anno, per una settimana, Milano si trasforma: la città probabilmente più internazionale d’Italia, capitale idella moda e del design, diventa la capitale non solo italiana  ma mondiale del design, grazie al Salone del Mobile.Milano e alle installazioni del Fuori Salone che rendono la città una vera e propria Mostra di design, aperta a tutti.

Salone del Mobile. Milano Salone del Mobile. Milano 2023 - 1

 

Una settimana in cui Milano, che già di per sé è una città molto vivace, si anima ancora di più: visitatori da tutto il mondo, colori, allestimenti, installazioni, eventi, aperitivi, party… insomma, la “Milano da bere” diventa la “Milano da vivere in ogni sua eccezione”.

La 61a edizione del Salone del Mobile.Milano, che ha chiuso ufficialmente i battenti domenica 23 aprile, è stata la vera e propria edizione del rilancio dopo l’anno di assenza e quelli di assestamento dovuti al Covid: infatti quella del 2023 è la prima edizione post pandemia che ha riconquistato la sua collocazione temporale classica del mese di aprile.

Salone del Mobile. Milano 2023 - 2 Salone del Mobile. Milano 2023 -3

Il Salone del Mobile.Milano saluta la città con i suoi 307.418 visitatori, provenienti da 181 Paesi – il 15% in più rispetto al 2022- più di 2.000 brand espositori, di cui il il 34% da 37 Paesi, 550 giovani designer da 31 Paesi, 28 Scuole e Università di design da 18 nazioni e milioni di visite sul sito e i profili social e chiude i battenti dando l’appuntamento al prossimo anno dal 16 al 21 aprile 2024.

Salone del Mobile. Milano 2023 - 4 Salone del Mobile. Milano 2023 - 5


Entusiasti gli addetti ai lavori e gli organizzatori, un successo testimoniato anche dalla presenza del Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, all’inaugurazione, e dalle parole di chiusura di Maria Porro, Presidente del Salone del Mobile.Milano: “La 61a edizione del Salone del Mobile.Milano è stata un successo internazionale ed è grande la soddisfazione per aver superato le attese. Le presenze rappresentano un risultato eccezionale per il quale abbiamo lavorato duramente, in modo profondo e radicale per dare nuovi sensi e valori alla visita in fiera e nuove esperienze ai visitatori che ci hanno raggiunto.
Da questa edizione abbiamo tratto diverse lezioni importanti: abbiamo imparato che si può riprogettare un evento grandissimo come il Salone per traghettarlo nel futuro, che si può vincere la partita della sostenibilità quando tutto il sistema rimane coeso, che si possono immaginare e utilizzare nuovi contenuti per generare conoscenza, crescita, valore. Siamo soddisfatti di come siamo riusciti a mettere al centro il visitatore, che con facilità ha gestito i propri percorsi e incontrato le aziende desiderate; dell’opportunità data agli espositori di presentarsi e raccontarsi non solo al target di riferimento, ma anche ai nuovi interlocutori con cui sono venuti in contatto grazie al nuovo layout; di aver proposto a chiunque si trovasse in fiera momenti di conoscenza e crescita grazie ai tanti talk e tavole rotonde e alle mostre di Euroluce”.

“Abbiamo investito sulla qualità e dimostrato la voglia di continuare a produrre innovazione e ‘raccontare le storie’ delle nostre aziende e dei nostri prodotti. Siamo stati ancora una volta il motore che ha riacceso la città” – conclude Maria Porro – “È stato prezioso e irrinunciabile il contributo di ICE, che ci ha supportato nell’apertura verso nuovi mercati come quello indiano o mercati in crescita come quello americano ed è stato cruciale il ruolo del digitale che, in questa settimana come nei mesi precedenti, ha permesso sia di entrare in contatto con nuovi Paesi sia di mantenere saldo il rapporto con chi non ha potuto raggiungerci. Ringrazio tutti per l’impegno: le aziende che si sono messe in gioco e hanno scommesso sulle nuove proposte, gli organizzatori, gli allestitori, i curatori che, insieme, hanno creduto nella Manifestazione. Confidiamo che tutti abbiano percepito l’entusiasmo e la volontà di offrire un’esperienza nuova, globale e consapevole, in cui quello che ha contato sono le idee e lo scambio culturale, consci che pensare al futuro e anche alle nuove generazioni con il SaloneSatellite sia la via per costruire valore nel tempo”.

Salone del Mobile. Milano 2023 - 6 Salone del Mobile. Milano 2023 - 7

Attiva le newsletter per rimanere sempre aggiornato.

Vedi Anche

G7 Puglia: incontro di Lula col Papa, focus su pace e diseguaglianza

La riunione si è tenuta a margine del G7 in Puglia Puglia, 15 giugno 2024 …

×