Giro d’Italia Daniel Martin
Daniel Martin

Giro d’Italia: Martin conquista la tappa, ma Bernal resta in maglia rosa

L’irlandese Daniel Martin conquista la diciassettesima tappa. Un piccolo stop per il colombiano Egan Bernal che resta al comando, indossando la maglia rosa.

Giro d’Italia
Egan Bernal

Sega di Ala, 26 maggio 2021 – Quando meno te l’aspetti, arriva una piccola sorpresa: il colombiano Egan Bernal, che sembrava avviarsi a dominare il Giro da cima a fondo, ha la sua prima battuta d’arresto, proprio in salita (11.2 chilometri al 9.8% di pendenza media con punte del 17 per cento), cioè sul suo terreno preferito, e a 3 km dalla vetta sulla quale era posto l’arrivo di questa  diciassettesima tappa (da Canazei a Sega di Ala) non risponde agli scatti dal suo avversario più pericoloso, l’inglese Yates, al quale cede poco meno di un minuto (mentre l’irlandese Daniel Martin, fuori dai giochi per la vittoria finale, conquista  il successo di tappa).

Nulla di grave per il momento: Bernal resta saldamente al comando della classifica e mantiene la Maglia Rosa, con  2 minuti e 20 secondi di vantaggio sulla grande sorpresa di questo Giro, l’italiano Damiano Caruso, mentre sul  ben più pericoloso Yates mantiene un margine di 3minuti e 23 secondi, che dovrebbe essere rassicurante. A meno che il cedimento di oggi non nasconda un decadimento  della condizione fisica, che potrebbe produrre effetti imprevedibili nella tappe che verranno. Ma noi azzardiamo un pronostico, e puntiamo ancora, con convinzione,  sul campione colombiano.

Giro d’Italia: Martin gana la etapa, pero Bernal sigue en cabeza con la camisa rosa

El irlandés Daniel Martin conquista la decimoséptima etapa.  Una pequeña parada para el colombiano Egan Bernal que sigue al mando.

Sega di Ala, 26 de mayo de 2021 – Cuando menos te lo esperas, llega una pequeña sorpresa: el colombiano Egan Bernal, que parecía estar empezando a dominar el Giro de arriba abajo, tiene su primer revés, bien cuesta arriba (11,2 kilómetros a una pendiente media del 9,8% con picos del 17 por ciento), es decir, en su terreno favorito, y a 3 km de la cima en la que se situó la llegada de esta decimoséptima etapa (de Canazei a Sega di Ala), no responde a los disparos de su rival más peligroso, el inglés Yates, a quien cede un poco menos de un minuto (mientras que el irlandés Daniel Martin, fuera del juego por la victoria final, gana el éxito de etapa).

Nada grave por el momento: Bernal se mantiene firme en el liderato de la clasificación y mantiene la Maglia Rosa, con 2 minutos y 20 segundos por delante de la gran sorpresa de este Giro, el italiano Damiano Caruso, mientras que sobre el mucho más peligroso Yates mantiene un margen de 3 minutos y 23 segundos, lo que debería ser tranquilizador.  Salvo que la falla de hoy esconda un deterioro de la condición física, que podría producir efectos impredecibles en las etapas venideras.  Pero arriesgamos un pronóstico, y seguimos apostando, con convicción, por el campeón colombiano.

Vedi Anche

San Siro, Rozzano, rapper

Rozzano vs San Siro: secondo round

Dal dissing per le strade di Rozzano a un incontro sul ring tra Rondo e …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi