Ecuadoriani, incendio, Genova

Genova: 2 ecuadoriani danno fuoco a un auto, brucia anche la casa accanto

Forse una “vendetta” sentimentale all’origine del gesto dei due ragazzi ecuadoriani di 24 e 26 anni, che ha messo in pericolo diverse famiglie che abitavano nel palazzo di fronte.

Genova, 23 agosto 2021 – La notte scorsa, all’altezza del civico 2 di via Spaventa a Genova grande paura per le famiglie residenti, a causa di due giovani che hanno dato fuoco alla macchina di una ragazza parcheggiata davanti alle loro case. Presto le fiamme si sono propagate all’abitazione vicina facendo scoppiare i vetri della palazzina.

I poliziotti giunti per primi sul posto hanno cercato di spegnere l’incendio con l’estintore in dotazione, in attesa dei Vigili del fuoco, ma non è stato possibile: le fiamme avevano già investito la facciata dello stabile, arrivando pericolosamente anche ai tubi di gas condominiali presenti lungo le mura esterne, i vetri delle finestre scoppiavano in aria. A quel punto gli agenti sono entrati nell’edificio e hanno portato in salvo le tre famiglie residenti negli appartamenti interessati dal rogo. Una neonata è stata portata  all’Ospedale Gaslini per aver inalato i fumi.

Al loro arrivo, i Vigili del fuoco hanno spento l’incendio e fatto evacuare l’intero stabile, ritenendolo non sicuro.

Gli autori del gesto, due cittadini dell’Ecuador di 24 e 26 anni, sono stati arrestati. Un cittadino aveva visto i due giovani appiccare il fuoco a una macchina parcheggiata e poi scappare dentro il palazzo. La visione delle immagini delle videocamere di sorveglianza ha consentito agli agenti di vedere il 26enne entrare in macchina per poi appiccare il fuoco mentre il 24enne faceva da palo. I due sono ora in carcere con l’accusa di danneggiamento. La bambina è stata dimessa senza giorni di prognosi.

Génova: 2 ecuatorianos prenden fuego a un coche, la casa de al lado también se quema

Quizás una “venganza” sentimental por el origen del gesto de los dos chicos ecuatorianos de 24 y 26 años, que puso en peligro a varias familias que vivían en el edificio de enfrente.

Génova, 23 de agosto de 2021 – Anoche, en el número 2 de via Spaventa en Génova, gran temor para las familias residentes, por dos jóvenes que prendieron fuego al auto de una chica estacionado frente a sus casas. Pronto las llamas se extendieron a la casa vecina, provocando que las ventanas del edificio estallaran.

Los policías que llegaron primero al lugar intentaron apagar el fuego con el extintor suministrado, mientras esperaban al cuerpo de bomberos, pero no fue posible: las llamas ya habían invadido la fachada del edificio, alcanzando peligrosamente incluso las tuberías de gases del condominio presente a lo largo de las paredes exteriores, los cristales de las ventanas estallaron en el aire. En ese momento, los agentes ingresaron al edificio y rescataron a las tres familias residentes en los departamentos afectados por el incendio. Una bebida fue llevada al Hospital Gaslini para inhalar los vapores.

A su llegada, los bomberos extinguieron el fuego y evacuaron todo el edificio por considerarlo inseguro.

Los perpetradores, dos ciudadanos ecuatorianos de 24 y 26 años, fueron detenidos. Un ciudadano había visto a los dos jóvenes prender fuego a un automóvil estacionado y luego huir al edificio. Ver imágenes de las cámaras de vigilancia permitió a los oficiales ver al joven de 26 años entrar en el automóvil y luego prenderle fuego mientras al joven de 24 años como un poste. Los dos están ahora en prisión acusados ​​de daños. La niña fue dada de alta sin días de pronóstico.

Vedi Anche

Armani sfilate Milano

Milano festeggia il 40° anniversario di Emporio Armani

Sfilate, mostre e affissioni in giro per la città della moda per festeggiare i 40 …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi