Carabinieri

Finto avvocato tenta di truffare un’anziana. Arrestato grazie alla coraggiosa colf peruviana.

La donna di 40 anni originaria del Perù rientrata a casa dalla spesa ha capito che era in corso una truffa ed è intervenuta. Il rapido interventi dei carabinieri ha impedito la fuga del truffatore

Firenze, 27 settembre 2022 – Una donna coraggiosa, una eroina, che sventa la truffa ai danni della “sua nonnina”, resta ferita ma fa arrestare il delinquente, un 28enne campano.  Il truffatore si era presentato al telefono all’anziana donna come avvocato del figlio, dicendo che aveva causato con l’auto un grave incidente stradale investendo di un pedone. Per le gravi ferite al pedone e per l’auto sprovvista di assicurazione, il finto avvocato nella telefonata avrebbe prospettato all’anziana la necessità di versare subito ad un suo collaboratore 800 euro contanti per il risarcimento, altrimenti il figlio sarebbe stato arrestato.

Una bugia costruita ad arte che ha messo in apprensione l’87enne alla quale l’avvocato avrebbe rivolto numerose domande per conoscere conti correnti e situazione finanziaria. Le risposte della donna che non aveva tanti contanti in casa, hanno spazientito il falso avvocato che le ha detto di raccogliere tutti i preziosi che sarebbe passato a prenderli. Poi, lui stesso è andato a casa della vittima, in un condominio di Rovezzano. Però il falso professionista non aveva fatto i conti con la colf, una peruviana 40enne, che rientrata in casa in tempo dalla spesa si è insospettita, ha chiamato i carabinieri e ha pure sbarrato la via di fuga sulla porta di casa.

Il truffatore ha aggredito la 40enne spintonando violentemente contro la porta per farsi strada e poi gettandola a terra. Stessa cosa fatta anche all’anziana che, nonostante i suoi problemi di deambulazione, è intervenuta per dare manforte alla sua collaboratrice. Entrambe le donne sono cadute in terra, ma nel frattempo sono arrivati i carabinieri che hanno preso il 28enne cge stava scappando per le scale condominiali. Perquisito, è stato sorpreso in possesso di numerosi smartphone, verosimilmente impiegati per telefonare ad altre e gli ori di famiglia dell’87enne, che sono stati restituiti, L’anziana è stata portata al pronto soccorso dove ha avuto una prognosi di 10 giorni per contusioni al busto riportate nella caduta.  I carabinieri hanno arrestato il 28enne per truffa e rapina aggravate ed ora è rinchiuso nel carcere di Firenze-Sollicciano.-

Vedi Anche

Juntos contra la Violencia de Genero

Il consolato dell’Ecuador per le donne contro la violenza di Justin Hilton Milano, 24 novembre …