Diego Maradona ricoverato in ospedale
Diego Armando Maradona (Twitter)

Diego Maradona ricoverato in ospedale: le ultime

Non ha fatto nemmeno in tempo a festeggiare il suo compleanno che, Diego Armando Maradona è stato ricoverato in ospedale. Una notizia che ha sconvolto tutto il mondo del pallone e non. Notizia che è rimbalzata ovunque trasmettendo ansia e preoccupazione per un idolo come l’argentino. Diego Maradona ricoverato in ospedale per sottoporsi a controlli medici. Una notizia che ha sconvolto molte persone inizialmente, salvo poi tranquillizzarsi quando si era capito che era per un controllo medico in una clinica privata.

Diego Maradona ricoverato in ospedale: le condizioni

“Non è una condizione grave, né siamo venuti al pronto soccorso. Oggi è ricoverato qui durante la notte”, ha detto Luque ai giornalisti fuori dalla clinica a La Plata. Sebbene non ci sia una diagnosi ben precisa circa le condizioni di Maradona, il medico ha spiegato che sarà sottoposto a una serie di controlli.

“È un paziente anziano con tante pressioni nella vita, è un momento in cui devi aiutarlo, è molto difficile essere Maradona”, ha detto il medico che ha escluso che il ricovero sia legato alla pandemia di coronavirus o risponde a una situazione di urgenza.

“Diego sta bene – ha detto Luque-  ma potrebbe stare molto meglio. Non l’ho visto come vorrei vederlo, ho parlato in precedenza con lui, gli ho detto ‘andiamo in una clinica per migliorare un po’ e lui ha detto ‘beh andiamo’”. Un ricovero che potrebbe allungarsi in base all’esito dei test medici.

In queste ore, si è parlato molto anche delle dipendenze che avrebbero portato Diego Maradona ricoverato in ospedale. Aspetto però che il medico ha voluto smentire categoricamente in quanto, secondo Luque “l’idea è di farlo ricoverare per qualche giorno in modo che possa idratarsi bene, ma non c’è niente di strano, né si nasconde”.

Diego Maradona hospitalizado: la noticia

Ni siquiera tuvo tiempo de celebrar su cumpleaños cuando Diego Armando Maradona fue hospitalizado. Noticias que han conmocionado a todo el mundo del fútbol y más allá. Noticia que ha rebotado por todas partes, transmitiendo ansiedad y preocupación por un ídolo como el argentino. Diego Maradona ingresado para ser sometido a controles médicos. Una noticia que sorprendió a muchas personas inicialmente, solo para tranquilizarse cuando se dieron cuenta de que era para un chequeo médico en una clínica privada.

Diego Maradona hospitalizado: las condiciones

“No es una condición grave, ni llegamos a la sala de emergencias. Hoy está hospitalizado aquí durante la noche”, dijo Luque a la prensa frente a la clínica de La Plata. Aunque no existe un diagnóstico preciso sobre el estado de Maradona, el médico explicó que se someterá a una serie de controles.

“Es un paciente anciano con tantas presiones en la vida, es un momento en el que hay que ayudarlo, es muy difícil ser Maradona”, dijo el médico que descartó que la hospitalización esté ligada a la pandemia de coronavirus o responda a una situación de emergencia.

“Diego está bien – dijo Luque – pero podría estar mucho mejor. No lo vi como me gustaría verlo, hablé con él antes, le dije ‘vamos a una clínica para mejorar un poco’ y él dijo ‘bueno aquí vamos'”. Una hospitalización que podría prolongarse en función del resultado de las pruebas médicas.

En estas horas también se ha hablado mucho de las adicciones que habrían llevado a Diego Maradona al hospital. Sin embargo, estoy esperando que el médico lo niegue rotundamente porque, según Luque, “la idea es tenerlo internado unos días para que se hidrate bien, pero no hay nada extraño, ni se esconde”.

 

Vedi Anche

green pass lavoratori 15 ottobre

Dal 15 ottobre obbligo green pass per qualsiasi lavoratore

Dalla pubblica amministrazione alle aziende private, dai liberi professionisti alle partite iva, il nuovo decreto …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi