elezioni perù ecuador
twitter

America Latina: oggi al voto Bolivia, Ecuador e Perù

Giornata di grandi scelte domocratiche per tre importanti Stati del Sud America. Per Bolivia ed Ecuador si tratta del ballottaggio dopo il voto del 7 febbraio, mentre per il Perù sono le prime elezioni del 2021.

Milano, 11 aprile 2021 – In Ecuador le elezioni presidenziali sono arrivate al secondo turno, dopo diversi disordini, legati alle votazioni del 7 febbraio. Difatti, a chiusura dei seggi, Andrés Arauz, della lista 1 era risultato il candidato con il maggior numero di voti, ma comunque non sufficienti a governare. Dietro di lui, praticamente a parimerito, lo sfidante di centro destra Guillermo Lasso e il candidato indigeno Yaku Perez. Lo spoglio definitivo aveva poi stabilito uno scarto di circa 30.000 voti a favore di Lasso, portandolo al ballottaggio con Arauz. Tuttavia, per tutto il mese successivo gli indigeni hanno protestato in strada e per le vie istituzionali, sostenendo che i voti di Arauz fossero irregolari e chiedevano pertanto il riconteggio in diverse circoscrizioni del Paese. Il risultato è stato un riconteggio parziale, che ha comunque confermato il ballottaggio di oggi tra Arauz e Lasso. Anche a Milano e Genova ci sono stati seggi destinati agli ecuadoriani all’estero.

Elezioni provinciali in Bolivia:

Si vota oggi anche per i governatori di 4 dipartimenti in Bolivia, al secondo turno di ballottaggio, dopo il 7 febbraio. I dipartimenti interessati sono La Paz, Tarija, Pando e Chuquisaca.  Nel primo turno del 7 febbraio scorso, il Movimento al socialismo di Evo Morales, che è al governo, ha vinto in tre dipartimenti: Potosì , Cochabamba e Oruro, mentre altri due, Beni e Santa Cruz sono andati alle opposizioni.

Presidenziali in Perù:

Gli elettori in Perù hanno cominciato a votare oggi alle 7 (le 14 italiane), in difficili condizioni determinate dalla pandemia da Covid-19, per scegliere il presidente della Repubblica. Oggi gli elettori dovranno scegliere fra ben 18 candidati, nessuno dei quali ha ottenuto nei sondaggi della vigilia più del 10% dei consensi. Per gli analisti l’unica certezza è che il successore del presidente ad interim Francisco Sagasti potrà essere scelto solo nel ballottaggio previsto per il 6 giugno, ed a cui almeno sette leader politici hanno possibilità di accedere.

América Latina: Bolivia, Ecuador y Perú votan hoy

Día de grandes elecciones domocráticas para tres importantes estados de América del Sur. Para Bolivia y Ecuador esta es la segunda vuelta después de la votación del 7 de febrero, mientras que para Perú son las primeras elecciones de 2021.

Milán, 11 de abril de 2021 – En Ecuador, las elecciones presidenciales han llegado a segunda vuelta, tras varios disturbios, vinculados a la votación del 7 de febrero. De hecho, al cierre de las urnas, Andrés Arauz, de la lista 1 era el candidato con mayor número de votos, pero aún no lo suficiente para gobernar. Detrás de él, prácticamente empatados, el retador de centro derecha Guillermo Lasso y el candidato indígena Yaku Pérez. El conteo final había dejado entonces una brecha de unos 30.000 votos a favor de Lasso, lo que lo llevó a una segunda vuelta con Arauz. Sin embargo, durante todo el mes siguiente los indígenas protestaron en las calles y en las calles institucionales, alegando que los votos de Arauz eran irregulares y por lo tanto pidieron un recuento en varias circunscripciones del país. El resultado fue un recuento parcial, que sin embargo confirmó la segunda vuelta de hoy entre Arauz y Lasso. También en Milán y Génova hubo asientos destinados a ecuatorianos en el exterior.

Elecciones provinciales en Bolivia:

Hoy también hay una votación para los gobernadores de 4 departamentos de Bolivia, en la segunda vuelta de la votación, después del 7 de febrero. Los departamentos afectados son La Paz, Tarija, Pando y Chuquisaca. En la primera vuelta del pasado 7 de febrero, el Movimiento por el Socialismo de Evo Morales, que está en el gobierno, ganó en tres departamentos: Potosì, Cochabamba y Oruro, mientras que otros dos, Beni y Santa Cruz, se fueron a la oposición.

Presidenciales en Perú:

Los votantes en Perú comenzaron a votar hoy a las 7 am (2 pm en Italia), en las difíciles condiciones provocadas por la pandemia Covid-19, para elegir al Presidente de la República.

Hoy los votantes tendrán que elegir entre 18 candidatos, ninguno de los cuales obtuvo más del 10% de los votos en las urnas de la víspera. Para los analistas, la única certeza es que el sucesor del presidente interino Francisco Sagasti solo podrá ser elegido en la papeleta prevista para el 6 de junio, y a la que tienen acceso al menos siete líderes políticos.

Vedi Anche

pesto di pistacchi, calamari, paccheri

Le ricette di Olga: paccheri rigati con gamberi, pesto di pistacchi e prezzemolo

Primo piatto facile da preparare dal sapore corposo e delicato al tempo stesso. Roccagloriosa, 25 …

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi